Entertainment&LeisureFor KidsLifestyleToysTravel

Legoland Deutschland 2017: un parco vicino dove stupire i tuoi bambini

​Legoland ti stupisce sempre.
Il nostro secondo Legoland (dopo Legoland Billund lo scorso anno) è stato intenso e pieno di emozioni per Sissi, ormai abituata a visitare parchi di divertimento, e rivelatore per me, anche sui consigli da darvi all’ora di rispondere ai numerosi messaggi che ci sono arrivati prima, dopo e durate la visita.Read More

BooksEntertainment&LeisureFor KidsToys

Uno dei nostri film d’animazione preferiti? Trolls

​Vuoi sapere perché Sissi (e non è la sola perchè piace moltissimo anche a me) adora Trolls?
Ci sono glitter e musica… ovvio!
Certo, per una 5enne la presenza di questi elementi è importante, ma Trolls non è solo questo e va molto più in là di una colonna sonora che strizza l’occhio a noi genitori classe 1976 (o giù di lì) e sulle note della quale non si riesce a star fermi. Ci avete visto su Instagram Stories al cinema, con Sissi che balla sempre sul finale di ogni film, e poi abbiamo acquistato su Amazon il DVD, che ci tiene compagnia quasi quotidianamente.Read More

For KidsKids fashionLetkidsbekidsToys

Baghera car, una Bentley anche per signorine!

Senza entrare nel merito dei giochi per maschietti e femminucce, evitando lunghe quanto ovvie considerazioni sui giochi cosiddetti sessisti, vi riporto semplicemente la nostra esperienza: da sempre acquistiamo giochi stimolanti (soprattutto per la fantasia) ed educativi. Senza che l’argomento diventi ossessionante, abbiamo tuttavia concesso a Sissi anche giochi puramente da femmina. Perchè in fondo E’ femmina!Read More

For KidsLifestyleToys

Il nuovo film Disney di Natale: Oceania. Le nostre impressioni post visione

Ho letto tante critiche contrastanti sul nuovo film Disney di Natale. In molti accusavano Oceania di avere una trama scontata ed inconsistente a scapito della splendida grafica.

Siamo andati al cinema a Santo Stefano (Oceania è stato campione d’incassi con quasi 2 milioni di euro incassati e ben 272mila spettatori –  Fonte Audiweb – dati di lunedì 26 dicembre 2016): eravamo preparati sulla trama… prima che uscisse nelle sale, Sissi si è innamorata di Vaiana, della sua bambola da bambina, che avete visto qui, e del librino che abbiamo acquistato nell’attesa che uscisse nelle sale. Poi l’influenza, il Natale… e alla fine siamo riusciti ad incontrare Vaiana sul grande schermo.

Voglio partire con una considerazione: perchè i genitori pretendono dal cinema, dai giocattoli, dai libri, dalla scuola, dai nonni, dalle maestre, dal parchetto che educhino i propri figli? Il ruolo di educatori è dei genitori: fatevene una ragione. E’ l’essenza profonda dell’essere genitori, compito e responsabilità grandi (giganti) correlati alla paternità/maternità. Non si può pretendere che tutto quanto ho menzionato sostituisca il nostro ruolo – e dovere – di genitori: può supportarlo indubbiamente, ma non può sostituirlo. E non si può cercare in ogni cosa una vena intellettuale ed educativa… ci sono momenti di gioco e divertimento, momenti da dedicare alla spensieratezza e alla gioia, da assaporare semplicemente così. Oceania è un film di Natale, rappresenta anzitutto un momento da passare in famiglia durante le vacanze natalizie: per godere della compagnia reciproca, per stringersi la mano quando l’avventura si fa pericolosa, per ballare al ritmo della musica polinesiana… e magari, a casa, fare insieme qualche riflessione.

Ho letto tante critiche al personaggio di Vaiana. Invece…

…a noi Vaiana è piaciuta: è coraggiosa e tenace. Affronta i problemi senza abbattersi ed è spinta a scoprire le proprie origini e se stessa, proprio come ogni adolescente. Non è una principessa (lo afferma lei stessa): è la figlia del capo, ha quasi un ruolo politico. Ama il proprio popolo e lotta per la sua gente. Non è anoressica, ha una fisicità morbida che riflette i corpi delle belle donne polinesiane. Non corrisponde allo stereotipo della bella principessa con gli occhi azzurri e i capelli biondi. Vuole imparare a navigare, si sforza per impararlo, chiede aiuto a Maui per farselo insegnare… e alla fine ci riesce.

Con Maui si instaura un legame di amicizia vera. E a mio avviso il personaggio di Maui, sicuramente minore rispetto a Vaiana, è comunque significativo: ha smesso di lottare per cercare il suo amo e vive solo su un’isola. Ha una storia personale triste (è stato abbandonato dai genitori, come narrano i suoi tatuaggi). Ha bisogno di recuperare la fiducia in se stesso e, grazie a Vaiana, parte, anche per rimediare agli errori commessi.

Il legame di Vaiana con la nonna è qualcosa di delicato, raro, magico, unico e prezioso, proprio come spesso le nostre bambine hanno con le nonne: molto più di una storia d’amore con un banale principe, come le classiche principesse di una volta.

La storia d’amore di Oceania è quella di Vaiana con il mare, con la sua nonna, con il suo popolo.

In Oceania c’è tanta avventura: Sissi si è emozionata e (l’avete vista a caldo nei suoi commenti su Snapchat e Ig Stories) è rimasta affascinata dalla navigazione. Ha chiesto perchè Vaiana ha disubbidito ai genitori e si è avventurata in mare senza permesso. Effettivamente… Io le ho risposto che Vaiana è grande e che, qualche volta, i genitori sbagliano e che grazie a lei il suo popolo si è salvato. A volte l’età ci fa più remissivi e rinunciatari, mentre la tenacia e l’esuberanza – peraltro tipiche dell’adolescenza – rappresentano il motus che porta, con coraggio, a risolvere i problemi.

La musica: ricordate che i film d’animazione sono rivolti a un pubblico di bambini, che con la musica comunica molto più di quanto non facciamo noi adulti. C’è tanta musica, cantata e non, e tutti i bambini in sala hanno apprezzato questo aspetto. Avete visto il ballo di Sissi in diretta sui titoli di coda?

Sissi è rimasta colpita anche dall’ambientazione, ricca di dettagli e perfetta grazie ad una accurata grafica: l’animazione digitale ci ha davvero immerso nella Polinesia. A tratti sembra quasi di poter toccare il mare cristallino o una delle 60 specie vegetali rappresentate. I colori vividi di mare, cielo e vegetazione colpiscono davvero tutti i sensi.

E voi, siete pronti a vedere Oceania? Io sto pensando di fare una piccola sorpresa a Sissi per la Befana e di aggiungere un personaggio scelto dall’ampia scelta dei Disney Store… indovinate quale?

For KidsLifestyleToys

In attesa del film, per Natale ci regaliamo la collezione Oceania già presente nei Disney Store

“Ua maomao ka lani, ua kahaea luna, Ua pipi ka maka o ka hoku. (The heavens were fair, they stretched above, Many were the eyes of the stars.)”
― Robert Louis Stevenson, In the South Seas

Siamo pronte, prontissime, per goderci il nuovo film di animazione Disney: Oceania.
Una nuova avventura ci aspetta, una nuova eroina e nuovo mondo – spettacolare – che in passato ha ispirato artisti di ogni genere: da Stevenson a Gauguin, passando attraverso Marlon Brando con “Gli ammutinati del Bounty”.
La storia di Oceania si ispira in parte ai racconti della tradizione orale dei popoli e delle culture dell’Oceania e alle avventure di viaggiatori polinesiani.

Tremila anni fa, i più grandi navigatori al mondo attraversavano lo sconfinato Oceano Pacifico, alla scoperta delle numerose isole dell’Oceania. Ma poi, per un millennio, i loro viaggi cessarono – e ancora oggi, nessuno sa il perché.

Da Walt Disney Animation Studios arriva Oceania, un’entusiasmante avventura d’animazione incentrata su una vivace adolescente di nome Vaiana, che s’imbarca in una coraggiosa missione per salvare il suo popolo. Durante il suo viaggio, s’imbatterà nel semidio in disgrazia Maui che la guiderà nella sua ricerca per diventare una grande esploratrice. Insieme, i due attraverseranno l’oceano in un viaggio pieno d’azione, che li porterà ad affrontare enormi creature feroci e ostacoli impossibili e, lungo il percorso, Vaiana porterà a compimento l’antica ricerca dei suoi antenati e troverà l’unica cosa che ha sempre desiderato: la propria identità. Diretto dal celebre duo formato da Ron Clements e John Musker (La Sirenetta, Aladdin, La Principessa e il Ranocchio) e prodotto da Osnat Shurer (Stu – Anche un Alieno può Sbagliare, One Man Band), e con le musiche di Lin-Manuel Miranda, Mark Mancina e Opetaia Foa‘I, Oceania arriverà nelle sale italiane il 22 dicembre 2016.

Perché andremo a vedere Oceania

#1 Ha gli stessi creatori di Frozen e Zootropolis: due dei film di animazione preferiti da Sissi. In fondo è quasi una garanzia…

#2 Ci verrà voglia di viaggiare: i filmmakers hanno studiato profondamente i luoghi in cui è ambientato Oceania. Oltre a ciò hanno fondato l’Oceanic Story Trust, un gruppo di esperti (antropologi, accademici, educatori, linguisti, navigatori, consulenti e culturali) che ha collaborato in maniera attiva con il team creativo della Disney influenzando l’aspetto e l’atmosfera del film.

#3 Vaiana: vogliamo scoprire questo personaggio. Un’eroina adolescente mossa dalla voglia di scoprire il mondo e il proprio luogo in esso, che ci tufferà in un mondo fatto di azione, avventura e divertimento. A noi mamme ricorderà le adolescenti che siamo state, mentre per le nostre bambine sarà un esempio di eroina tenace e coraggiosa. Non ci sono principi, non ci sono storie d’amore, solo una giovane ragazza che lotta per trovare se stessa.
Non ho visto il film, ma queste caratteristiche mi ricordano Merida, che io e Sissi abbiamo adorato.

#4 Abbiamo già qui con noi la splendida bambola di Vaiana bambina, che ha subito ispirato amicizia e simpatia in Sissi. E tenerezza in me, collegandola alla scena del trailer in cui Vaiana bambina gioca con l’oceano.

Un’idea regalo per Natale: Vaiana e i personaggi di Oceania sono già nei Disney Store

In tutti Disney Store è già possibile trovare le bambole dei personaggi del film, le borse per lo shopping, peluche e costumi, Inoltre sul sito Disneystore.it è disponibile una proposta ancora più ampia, che include anche tazze, coloring set, spillette in edizione limitata e – immancabili – le decorazioni per l’albero di Natale.

Se volete sorprendere i vostri piccoli amici con un pensiero Disney, ecco una selezione di oggetti a tema Oceania:

Oceania Disney

 

For KidsToys

Regali di Natale per bambini originali: CodaBruco

Buzzoole

Quando pensiamo al Natale e ai giochi da regalare siamo sempre presi da un dilemma: educativo o commerciale? Un personaggio della TV o qualcosa di stimolante per tutti i sensi?
A Sissi piacciono i giochi educativi e stimolanti, ma rimane annoiata da ciò che è troppo statico: i giochi educativi per lei devono stimolare non solo tutti i sensi, ma devono avere anche qualche possibilità di personalizzazione, di decisione.
Cercando regali di Natale per bambini originali nel web mi sono imbattuta in CodaBruco, un nuovo gioco educativo di Fisher-Price dedicato ai bambini in età prescolare (3 – 6 anni).

900x900-code-a-pillar-1

Come funziona CodaBruco?

E’ un bruco composto da 9 segmenti: una testa e 8 segmenti facili da inserire con caratteristiche diverse. I segmenti si possono combinare in molteplici maniere e CodaBruco prenderà strade diverse oltre ad essere sempre accompagnato da suoni e luci. 1 segmento suoni, 3 segmenti diritti, 2 segmenti destra e 2 segmenti sinistra da combinare per raggiungere gli obiettivi possono dislocare per la stanza.
CodaBruco è unico nel suo genere e incoraggia i bambini a sperimentare mentre giocano, aiutandoli a sviluppare le capacità di risoluzione dei problemi, di pianificazione, di ordinamento secondo una sequenza e di ragionamento critico.

900x900-code-a-pillar-4

900x900-code-a-pillar-3

Regali di Natale per bambini originali: perché abbiamo inserito CodaBruco in wishlist

CodaBruco è uno dei nuovi giocattoli della linea Pensa e Impara Fisher-Price ed è pensato proprio per stimolare le capacità tipiche dei bambini di oggi, nativi digitali, come la curiosità, la sperimentazione e la risoluzione dei problemi, in modi mai sperimentati dai bambini fino ad ora.
Mi fido di Fisher-Price: ci ha fatto compagnia quando Sissi era neonata e anche ora che è cresciuta rimane un’ottima idea.
Abbiamo inserito CodaBruco nella nostra wishlist perché lo trovo davvero educativo, soprattutto nella scoperta delle relazioni causa-effetto (se metto questa freccia allora girerà così…) ma anche un importante strumento per sviluppare la riflessione critica, il ragionamento, la scoperta, la memoria, la risoluzione dei problemi e la sperimentazione.

900x900-code-a-pillar-2

For KidsLifestyleToys

Alla ricerca di Dory: in tutti i Disney Store tante iniziative per i bambini

Il 14 settembre, con tempismo perfetto per celebrare l’ultimo giorno di vacanza (almeno nella nostra Regione la scuola riapre i battenti il 15), arriva nelle sale cinematografiche il nuovo film d’animazione Disney Pixar Alla Ricerca di Dory, sequel di Alla Ricerca di Nemo (Oscar per Miglior Film di Animazione nel 2004), ci siamo già innamorati della colonna sonora, che include una splendida interpretazione di SIA di “Unforgettable”.

Come sempre Disney Store sta sul pezzo e a mio avviso questa volta lo fa alla grande! Dal 31 luglio al 1 ottobre 2016 in tutti i Disney Store italiani ci saranno tante attività per i bambini e le loro famiglie.

Alla ricerca di Dory: in tutti i Disney Store tante iniziative per i bambini

Con #trovaDory i bambini diventeranno esploratori subacquei e, con l’aiuto dei personaggi del cast del film, percorreranno un gioco con tante tappe (una sorta di gioco da tavolo gigante) in cui non solo incontreranno i personaggi ma dovranno rispondere a delle domande… anche un fine didattico dunque, grazie al quale i bambini impareranno tante cose nuove sulla vita sottomarina, si divertiranno ad imparare il balenese (la lingua parlata dalle balene) e alleneranno la loro memoria!

Gli eventi si terranno nei Disney Store aderenti dal 31 luglio al 1 ottobre 2016 ogni martedì e venerdì alle 17.00 e il sabato alle 11.00 (contattate il vostro Store per avere conferma della partecipazione).

I nuovi prodotti Alla Ricerca di Dory

Per l’occasione Disney Store ha lanciato una nuova linea di prodotti dedicati al film Alla Ricerca di Dory: dagli accessori mare, come telo, occhiali e costumi, all’intimo e pigiameria, dagli articoli di cancelleria ai peluche, dai puzzle ai giochi… tutti con i personaggi che già conosciamo e con i nuovi protagonisti del film.

Sissi è letteralmente impazzita con il suo Nemo che (esclamazione di sorpresa) NUOTA DAVVEROOOOO!

img_4542

img_4545

img_4547

img_4511
In vendita nei Disney Store e su disneystore.it a 15,99€
img_4510
Immancabile il ripasso di Alla Ricerca di Nemo

img_4540

img_4541
E la tazza con manico, coperchio e cannuccia per imitare il trend tra le mamme, ma in versione Nemo? (nei Disney Sotre e su disneystore.it a 9,90€)

Vi lascio con una selezione dei miei (nostri) prodotti preferiti:

Finding Dory

 


 

e con questa splendida performance di SIA

https://youtu.be/fMVlYk6uNB0

 

For KidsKids fashionToys

Sogna in grande principessa: il sogno di Sissi grazie a Funidelia

Le principesse Disney: croce e delizia di una mamma che vorrebbe una bambina libera di scegliere dagli schemi di genere imposti dalla società. Quando parlo di schemi parlo non solo del più ovvio rosa-femminucce e azzurro-maschietti, ma anche dei cosiddetti giochi sessisti, per cui al maschietto si regalano macchinine e alle femminucce mini set da stiro.

In questi anni abbiamo cercato di acquistare giochi educativi, libri poco commerciali, vedere TV adatta all’età di Sissi: così accade che in casa nostra ci siano moltissime automobiline, vari strumenti musicali, tanti tanti Lego, un solo bambolotto, molti Little Pony, qualche Barbie… insomma, senza diventare genitori estremisti nell’educativo-ad-ogni-costo, cerchiamo di lasciare Sissi libera di scegliere quello che le piace davvero. E le auguro con tutto il cuore di non avere mai a che fare (nè ora come gioco, ma soprattutto da adulta) con set da stiro, mocio, aspirapolveri!

Le principesse Disney sono state dunque selezionate… e devo ammettere che semplicemente per indole (o carattere o attitudine) Sissi preferisce un certo genere di principesse: quelle con personalità! Le piace ascoltare la storia di Biancaneve, quella di Cenerentola, rimane a bocca spalancata quando Ariel si ribella al padre per andare sulla terraferma, ma… le sue preferite sono Elsa e Merida.

DSCF8955 ok

Chi è Merida?

Se tutti conoscono Frozen, pochi ricordano forse la coraggiosa Merida, protagonista del film Disney Pixar del 2012 Ribelle (The Brave).

Decisa e impetuosa, Merida è un’adolescente caparbia, figlia del Re Fergus, che cerca di prendere in mano la sua vita. Adora stare all’aperto, perfezionare le sue abilità con arco e spada e correre nelle magnifiche Highland scozzesi in groppa al suo fedele cavallo, Angus. Con uno spirito selvaggio come i suoi capelli, Merida ha un cuore d’oro, soprattutto quando si tratta dei suoi tre fratelli gemelli.

Sta a cuore anche a me questo film, vincitore nel 2013 del Premio Oscar come Miglior film d’animazione, del Golden Globe come Miglior film d’animazione e del Premio BAFTA come Miglior film d’animazione: la musica, i paesaggi delle Highland scozzesi, l’anno stesso in cui è uscito il film sono aspetti che mi fanno amare particolarmente Ribelle.

E poi Merida: la vera protagonista di questo film, un film senza storia d’amore romantica, che tuttavia parla di amore, quello con i propri genitori, parla di indipendenza, di diversità, di tolleranza reciproca nonostante si rompano schemi e tradizioni.

IMG_3025ok

DSCF8960 ok

Sissi sognava di essere Merida da tempo…

…e grazie a Funidelia abbiamo finalmente trovato il costume Merida bambina che cercavamo da tempo. Avevamo già provveduto ad acquistare arco e frecce, in legno, in un mercatino in Toscana e mancava solo il costume di Merida!

Funidelia ha una vastissima scelta di costumi per bambinicostumi di Principesse Disney: tutti fedeli al soggetto originale, sia nel vestito di per sè che negli accessori.

Oggi non ci si maschera più solo a Carnevale o Halloween (anche se su Funidelia potete trovare anche bei costumi Halloween bambini), i bambini amano vestirsi anche in casa, in innumerevoli occasioni, come i propri beniamini e fingere di far parte della storia che amano e sanno recitare a menadito: Elsa che canta e batte il piede a terra ghiacciando il terreno circostante (credo sia il gesto più ripetuto in assoluto dalle bambine di ognidove!) oppure, come nel nostro caso, Merida che salva la mamma scoccando frecce dal suo arco.

IMG_3025ok

IMG_3033ok

Il costume scelto assieme a Sissi non solo riflette perfettamente l’abito di Merida, ma è realizzato con cura ed è semplice da infilare e sfilare: la chiusura sul retro è con velcro (di qualità), la cinta davanti si può rimuovere ed è molto intelligente il cerchio nell’orlo inferiore che tiene la gonna al suo posto, senza far inciampare Sissi-Merida mentre è in azione!

DSCF8989 ok

foto mod1 ok

IMG_3049ok

IMG_3109ok

IMG_3110ok

Non mi resta che augurare alle vostre principesse di sognare sempre in grande, con questo bellissimo video originale Disney:

For KidsToysTravel

KidzInMind: un compagno di viaggio “App…ortata” di mano

BuzzooleQuale consiglio posso darvi a ridosso di un lungo Ponte quasi estivo?

Outfit casual per voi e per i bimbi, protezione solare, scarpe comode, occhiali da sole e, se dovete affrontare come noi un viaggio in auto non proprio cortissimo, tutta la tecnologia di cui disponete!

I bambini in auto si annoiano e, se le ore di percorso sono molte, una App può davvero venire in aiuto.

Ma quale App?

Quante volte avete cercato App per disegnare, cantare, suonare, colorare e vi siete ritrovati con fastidiosi banner pubblicitari, disegni inadatti, giochi non molto allettanti per il vostro bambino? Capita spesso…

Ho scoperto KidzInMind: una App dedicata a bambini da 1 a 6 anni che comprende una serie di giochi ed attività educative (alcune gratuite, altre a pagamento) approvate da esperti che consentono di far divertire i bambini imparando in tutta sicurezza.

KIM_icon_1024

KidzInMind è un vero e proprio parco giochi, che per l’estate 2016 si è ampliato ed arricchito: è diventata una casetta a tre piani!

Al primo piano si trovano le app per i più piccoli come gli sticker di Topo Tip o le app per imparare l’alfabeto e i numeri in italiano e in inglese, o ancora “Selfiewow” per scattare tante divertenti fotografie. Al secondo piano ci sono app adatte ai più grandicelli come “DinoLab” che insegna a riconoscere i diversi dinosauri e la loro storia, o quelle che aiutano a sviluppare attenzione e concentrazione, orientamento nello spazio e i principi di categorizzazione e classificazione come “Incrocia e Associa”. Al piano inferiore ci sono tutti i video, dalle avventure di “Sandra, detective delle fiabe” ai “Vitaminix”, con le filastrocche di Tata Clio sulla alimentazione sana.

Una App sicura

KidzInMind ha una sorta di parental control, il “Baby Mode”: attivandolo dal pannello dedicato ai genitori, il bambino non può uscire dall’app… a meno che non sappia le tabelline! Non sono consentiti inoltre acquisti in app o navigare su internet, non ci sono annunci pubblicitari: è un ambiente di gioco sano ed educativo.

Proprio per queste caratteristiche, KidzInMind ha vinto molti premi: è entrata nella categoria Kids and Family – Friendly di GPlay; è stata eletta come il miglior prodotto per bambini dal Best Mobile App Awards; ha ricevuto il prestigioso riconoscimento assegnato da The Mom’s Choice Awards® come migliore app nella categoria Family – Friendly.

KidzInMind è disponibile sia su Google Play Store che su iTunes. Già scaricato ed installato, è pronto per tenerci compagnia in questo Ponte!

KidzInMind_estate300x300_D

For KidsLifestyleToys

Idee per la festa di compleanno dei bambini: UCI Cinemas e Play-Doh

Play-Doh_Trono di Spade

E’ qui la festa?

Quanto è difficile trovare anno dopo anno nuove idee per la festa di compleanno dei bambini?

Un’idea degna di nota, diversa dalle solite sale in affitto o ludoteche cittadine, è quella proposta dagli UCI Cinemas: film, pop corn, bibita e si festeggia il compleanno con gli amici in modo insolito, creativo e di sicuro divertente.

Play-Doh_UCI

E se al già ricco programma dei festeggiamenti aggiungessimo anche la pasta da modellare per eccellenza?

Play-Doh ritorna al cinema per celebrare il suo 60° anniversario: nei mesi di maggio e giugno, da Torino a Milano, passando per Firenze e Venezia, saranno ben 12 gli UCI Cinemas che regaleranno una speciale animazione a tema Play-Doh alla maggior parte dei bambini che festeggeranno i loro compleanni nei foyer delle sale cinematografiche.

Play-Doh_Ghostbuster

Per i più piccoli, UCI Cinemas e Play-Doh hanno deciso di fare proprio le cose in grande.

A partire da maggio, dal lunedì al venerdì e per due mesi, i bambini più piccoli (3-8 anni) che festeggeranno il loro compleanno nei cinema di Genova, Lissone, Certosa, Bicocca, Pioltello, Marcon, Fiume Veneto, Assago, Firenze, Campi Bisenzio, Torino, Moncalieri e Mestre, oltre a gustarsi un ottimo film tra pop corn e risate con gli amichetti, potranno giocare a più non posso con la pasta da modellare più famosa al mondo. È così che ricreeranno la scena del film che li ha più colpiti, inventeranno nuove storie con i protagonisti del lungometraggio appena visto e daranno forma alla loro creatività e fantasia.

Play-Doh_Angry Birds

Chi non conosce Play-Doh? Studiata ad hoc per i più piccoli, Play-Doh è in grado di accompagnarli nella crescita in modo ludico e formativo: i bambini hanno davvero l’imbarazzo della scelta, i vasetti a disposizione sono tantissimi e coloratissimi e le modalità di gioco praticamente infinite, bisogna lasciar correre la fantasia per realizzare dei veri e propri capolavori. Magari ispirati dal film appena visto!

Giunta al suo 60° anniversario, Play-Doh ha in serbo tante sorprese: per seguire tutti gli eventi in giro per l’Italia e il Mondo, le novità e gli appuntamenti con i laboratori creativi in scuole, musei, oratori e ludoteche basta andare su Playdoh.it o sul profilo Facebook Play-Doh, dove trovare foto, video tutorial, recensioni e qualsiasi altra curiosità sulla pasta da modellare per eccellenza.

Chi vuole organizzare un fantastico compleanno al cinema a base di Play-Doh, con pochi click potrà trovare tutte le informazioni possibili su Ucicinemas.it o sulla pagina Facebook UCI Cinemas, così da essere sempre informati sui film in uscita e scegliere quello che più si adatta ai gusti del bambino che festeggia il compleanno e dei suoi piccoli invitati.

For KidsToys

Bambole per bambine: come quelle di una volta (e un concorso per voi)

Hablas Español? Pincha aquì para leer en tu idioma!

En la era digital nuestros hijos son cada vez menos acostumbrados a los juegos del pasado, pues conocen perfectamente móviles y las tabletas (a veces más que nosotros), pero tienen poca familiaridad con juegos de mesa, juguetes de madera y muñecas.

En el caso de Sissi, llegamos a los cuatro años con una casa llena de juegos, pero sin ni siquiera una muñeca. Sin embargo, en el cole, durante los varios juegos de imitación, inventa con sus compañeras uno de los juegos más antiguos del mundo: jugar a madre e hija.

Todo debe ser evaluado con discernimiento…

Estoy absolutamente en contra de los juegos sexistas, en contra del rosa para las niñas y azul para los niños, de la discriminación de género. Me gustaría que mi hija pudiera elegir quien quiere ser y en que quiere convertirse y tratar de ayudarla en esto con los juegos, la lectura y estímulos educativos.

Así haciendo pero, en mi opinión, se corre el riesgo de exagerar en la dirección opuesta: es todavía una niña, que tiene su propia feminidad innata, que se conmueve delante de un bebé, que se detiene para recoger flores y ama el tul, la pedrería y las paillettes! Así que una como madre no tiene el derecho a desvirtuar su esencia.

Cuando vi el catálogo de Muñecas Llorens, por primera vez, lo que más me impresionó fue la similitud de las caras de las muñecas con los bebés reales. Por otra parte, todas las muñecas tienen un armario muy de moda, con accesorios a juego y características específicas.

Sissi en su elección fue guiada por una característica esencial para ella: su muñeca tenía que tener un chupete. Absolutamente. Y una mantita.

Muñecas Llorens

Muñecas Llorens, la marca española que produce muñecas en Onil (Alicante) desde 1958, continúa produciendo muñecas como las de antes: bien equipadas, diseñadas para durar en el tiempo y con el encanto de las cosas hechas a mano. Aunque renovado y adaptado a las nuevas tecnologías, el proceso de producción no está lejos del que se desarrolló durante el apogeo de la industria del juguete en España, en los años 80.

El factor moda juega un papel clave en el atractivo de las muñecas para las niñas de hoy en día: la ropa, fabricada con materiales de alta calidad, refleja las tendencias de la moda infantil. Así que aquí está el tartán, las chaquetas de faux-fur, el tweed para las muñecas y los conjuntos suaves para bebés.

Una característica importante, sobre todo para las niñas más grandes, es la amplia gama de ropa que se puede comprar por separado (cerca de 70 estilos) que diferencia la marca de todas las demás: un armario envidiable!

Tienen varios tipos de muñecos: Bebé llorón mecánico, Muñecas, Recién nacido mecánico y Recién nacido blandito.

Para comprar?

Las puedes encontrar en Amazon o en las mejores tiendas de juguetes

Un concurso para Vosotros!

Podéis ganar una muñeca bailarina: aquí abajo, tienen que dar el “Me gusta” a la página Facebook de di Muñecas Llorens y de SissiWorld. El día 18/05 a las 22.00 Rafflecopter elegirá el ganador!

 

Nell’era digitale i nostri figli sono sempre meno abituati ai giochi di una volta: conoscono a memoria smartphone e tablet (in alcuni casi conoscono anche funzioni a noi sconosciute), ma hanno poca dimestichezza con giochi da tavolo, giochi in legno e bambole e bambolotti.

Nel caso di Sissi, siamo arrivati a 4 anni con una casa piena di giochi (emblematico il fatto che chiami “negozio” il salotto…) ma senza neanche una bambola. All’asilo però  i vari giochi di imitazione che inventa con le sue compagne prevedono anche uno dei giochi più antichi del mondo: giocare a mamma e figlia.

Ogni cosa va valutata (e assecondata) con discernimento…

Sono assolutamente contraria ai giochi sessisti, al rosa per le femmine e al blu per i maschi, alle discriminazioni di genere. Vorrei che mia figlia potesse scegliere da sè chi e cosa diventare e cerco di aiutarla in questo con giochi, letture e stimoli educativi.

Nonostante ciò non si deve a mio avviso rischiare di scadere nell’esagerazione in senso opposto: è comunque una bambina, che ha una propria femminilità insita, innata, che si intenerisce davanti ad un bebè, che si ferma a raccogliere fiori e che ama tulle, strass e sbrilluccichini! Dunque non è neanche giusto snaturare la sua essenza.

Quando ho visto il catalogo di Muñecas LLorens per la prima volta, ciò che più mi ha impressionato è stata la somiglianza dei visi delle bambole ai bebè veri. Inoltre tutte le bambole hanno un armadio davvero fashion, con accessori coordinati e caratteristiche ben precise.

Per Sissi la scelta è stata guidata da una caratteristica essenziale a suo giudizio: la sua bambola doveva avere il ciuccio. Assolutamente. E una copertina.

Muñecas LLorens

Muñecas LLorens, brand spagnolo che produce bambole ad Onil (Alicante) dal 1958, continua a produrre bambole come quelle di una volta: ben rifinite, progettate per durare nel tempo e con il fascino delle cose lavorate a mano. Anche se ristrutturato ed adattato alle nuove tecnologie, il processo di produzione non è lontano da quello sviluppato durante il periodo d’oro dell’industria del giocattolo in Spagna, negli anni ’80.

Il fattore moda gioca un ruolo fondamentale per l’appeal delle bambole per le bambine di oggi: l’abbigliamento, realizzato in materiali di ottima qualità, rispecchia le tendenze del kids fashion. E così ecco il tartan, le ecopellicce, il tweed per le bambole e le morbide tutine per i bebè.

Una caratteristica importante, che soddisfa particolarmente le bimbe più grandi, è la ampia gamma di abiti acquistabili separatamente (circa 70 stili) che differenzia il brand da tutti gli altri: un guardaroba invidiabile!

13015531_1803323189883003_4908757449135184800_n 13000197_1803323213216334_3605885411136793164_n

Ci sono varie tipologie di bambole: Bebé che piange, Bambole, Bebè meccanico e Bebè morbido.

rnmech-llorens

rnblandito-llorens

munecas-llorens

bebelloron-33cm

Per acquistarle?

Potete trovarle su Amazon oppure nei migliori rivenditori di giocattoli.

Un concorso per voi!

Potete vincere la bambola ballerina: cliccate qui, date il like alla pagina Facebook di Muñecas LLorens e a SissiWorld (ricordate di cliccare su “visitato”!). Il 18/05 alle 22.00 Rafflecopter estrarrà automaticamente il vincitore!

a Rafflecopter giveaway

muñecas-realistas

Deco&DesignFor KidsOnline shopsToys

Idee regalo per la Befana

Da sempre la Befana rappresenta il regalo “piccolino” rispetto a quello trovato sotto l’Albero di Natale… con il tempo accanto a dolci e caramelle, si abbinano giochi piccoli da godere nel giorno prima del back to school: ecco qualche idea carina, innovativa e anche intelligente.

Ph. credits The creative Closet

Read More

BrandsFor KidsOnline shopsToys

Il Natale bello (e buono) di Pebble

Ho un eshop e oggi vi parlo di un altro eshop… non sono impazzita!!!

Piuttosto voglio sfidare le regole della concorrenza spietata, a favore invece della collaborazione, della trasparenza, dell’onestà intellettuale che sempre ha contraddistinto questo blog. Da sempre questo blog è una finestra sul nostro mondo: su quello di Sissi, sul suo mondo di bambina fatto di moda, di giochi, e sul mio mondo come mamma, fatto di moda, di beauty, di riflessioni. Un luogo in cui vi segnaliamo quello che vale la pena, secondo noi, secondo il nostro personale punto di vista.

Appena ho visto Pebble non ho avuto dubbi: valeva assolutamente la pena parlarvene!

026_PebbleHats_OrganicTealOrangeHat_low

Read More