Back to basic: le stampe con i fiori e tutti gli abiti fiorati 2016

In primavera ho contato 136 differenti tipi di tempo all’interno di ventiquattro ore.
(Mark Twain)

A poche settimane dall’arrivo ufficiale dell’estate, con un tempo che sa ancora di primavera (o autunno?) torniamo a parlare di basic.

Basic sono quei capi che tutti dovrebbero avere nell’armadio dei bambini (e a dirla tutta, anche in quello di noi adulti!): spesso evergreen, facili da acquistare in saldo o negli outlet, capi che tornano stagione dopo stagione e fanno parte dei classici.

Anche chi ama distinguersi, non potrà disdegnarli: facilmente abbinabili e sobriamente classici (tuttavia potete sempre trovare un dettaglio che li renda unici), sono quei pezzi che salvano un outfit last second!

Un po’ di storia del floreale

Parlare di stampe floreali è complicato: ci si addentra in una vastità di tessuti, di tipologie, di stili…

Anzitutto una mia passione, le stampe Liberty. Prendono il nome dall’omonimo stile Liberty, nato in Europa all’inizio del XX secolo proprio come opposizione all’austerità dell’epoca della rivoluzione industriale. Lo stile Liberty diventò in Spagna il Modernismo (uno tra tutti Gaudì), in Francia Art Nouveau e in Inghilterra l’Art Decor. Il nome Liberty deriva proprio dal fondatore di uno dei primi department store inglesi: Arthur Lasenby Liberty, che commerciava inizialmente con oggetti d’arte di alta qualità dall’oriente. Le decorazioni Liberty comprendevano non solo fiori, ma anche alloro, anfore, frutta, grappoli d’uva, uccelli del paradiso, geometrie, linee sinuose e spirali.

Oggi il termine Liberty si riferisce dunque in senso lato a tutto questo genere di decorazione, in generale i fiori sono piccoli, delicati, molto femminili e romantici.

Vi segnalo la collezione che Liberty ha realizzato con il colosso del low-cost giapponese Uniqlo e che potete trovare in entrambi i siti ufficiali dei brand. Se amate il mini-me un paio di pezzi di questa collezione sono d’obbligo (e vi ricordo che i saldi in UK sono davvero imminenti!):

WOMEN LIBERTY LONDON UV CUT PRINTED LONG SLEEVE FULL-ZIP HOODIE 24.90 €

Altro periodo storico in cui i fiori tornano in auge sono i mitici anni ’60 con il Flower Power

Fiori (Flowers), 1964 – Acrilico e inchiostro serigrafico su tela, 61 x 61 cm Fondazione Solomon R. Guggenheim, Collezione Hannelore B. e Rudolph B. Schulhof, lascito Hannelore B. Schulhof, 2012 2012.100 © Andy Warhol Foundation for the Visual Arts, by SIAE 2012

E poi… sono poi mai passati di moda? Tutti i big della moda propongono (o hanno proposto) fantasie floreali, con alcuni nomi più floreali di altri, come Coco Chanel con l’emblematica camelia, i fiori di Ken Scott, Gucci, Kenzo, Dolce e Gabbana…

Kids fashion: oggi parliamo di abiti fiorati 2016 

Per le nostre bambine, questa stagione primavera estate 2016 propone tanti abiti floreali. E voi quale scegliereste?

_30A9678
Alice Pi

 

malvi_PE16_21
Malvi&Co
home_PE16_22
Malvi&Co
Dolce e Gabbana 162€
Miss Blumarine 209€
Ralph Lauren 119€
Molo 30€
Stella Kids Pink Floral Organic Cotton ‘Strawberry’ Sun Dress €80 circa
LOUIS LOUISE Marina Flowered Sleepers Cream 85 € circa
LOUIS LOUISE Marina Flowered Sleepers Cream 85€ circa
MOLO Grey & Blue Floral 'Camellia' Dress €52 circa
MOLO Grey & Blue Floral ‘Camellia’ Dress €52 circa

 

FENDI Floral Printed Viscose Dress €260 circa
FENDI Floral Printed Viscose Dress €260 circa
MAAN Parrot Flowered Dress Pale pink 100 € circa
BURBERRY Cailyn Flowered Dress Dark purple 300 € circa

Paola Agostini (sissi_mum)

Founder, director and editor in chief at SissiWorld

Photographer

https://www.sissiworld.net/aboutme/

You May Also Like

Come scegliere i mobili da giardino

Libri per bambini sulla luna… e non solo

Moda sostenibile per bambini: Infantium Victoria SS21 HOMECOMING

Come scegliere occhiali da vista per bambini

2 thoughts on “Back to basic: le stampe con i fiori e tutti gli abiti fiorati 2016”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *