Balmain Kids SS20: un’estate libera e ribelle

Per la sua ultima collezione resort per Balmain, il direttore creativo Olivier Rousteing si è ispirato allo spirito bohémien anticonformista degli anni Settanta, catturando l’affascinante animo ribelle di quel decennio e apportando nuove, sorprendenti variazioni agli stili iconici della casa di moda, con una selezione ipnotica di capi in bianco e nero e una rivisitazione del singolare patrimonio grafico del sud-ovest americano. 

Balmain, nel garantire che gli stessi standard stilistici del bambino rispecchino le proposte portate in passerella da Rousteing, canalizza lo stesso identico spirito bohémien anni Settanta dell’uomo e della donna anche nelle sue ultime collezioni per bambino e bambina. I moderni disegni di tatuaggi della collezione resort Balmain sono variazioni dei più tradizionali righe, pied de poule e altri motivi monocromatici della Maison. Inoltre, le stampe della collezione riprendono gli stessi colori audaci, saturi e accattivanti dei motivi tradizionali del sud-ovest americano. 

Il tema della “troublemaker”, esplorato da Balmain nella collezione donna 2019, si basava su colori e silhouette estremamente femminili, abbinati a tocchi maschili imprevisti e vivaci; Balmain Kids gioca con gli stessi contrasti sorprendenti, combinando gonne femminili e pattern optical. La rinnovata proposta couture della casa di moda, che quest’anno ha esordito in passerella, ispira e al contempo viene celebrata nel tema Couture della bambina. 

Naturalmente, la collezione propone anche lo stile distintivo e gli elementi chiave del DNA della casa di moda. La passione di Rousteing per la rivisitazione dei pezzi iconici, si nota nei giochi di righe del tema Marine; il connubio inscindibile tra Balmain e la musica e le sue Rock Star, si riflette su stampe e capi dal carattere rock. I nuovi e audaci logo e monogramma Balmain presentano motivi, colori e silhouette d’ispirazione militare spesso protagonisti sulle passerelle della casa di moda ed ora accessibili anche alla così detta generazione “Balmain Army”

Non serve leggere tra le righe per capire chi è l’autore della collezione: il senso complessivo di libertà ribelle, abbinato al savoir-faire della Maison parigina, rispecchia chiaramente lo spirito unico di Balmain di oggi. 

Paola Agostini (sissi_mum)

Founder, director and editor in chief at SissiWorld

Photographer

https://www.sissiworld.net/aboutme/

You May Also Like

Idee per organizzare una festa di Halloween in casa ai tempi della pandemia

Abbigliamento bambini Emilio Pucci AW20/21

Come giocare con sabbia colorata a casa… senza sporcare!

Nuova collezione Uniqlo x JW Anderson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *