Entertainment&LeisureFor KidsKids fashionToys

Insegnare l’importanza del tempo ai bambini… con un orologio da bambini!

Il tempo è una nozione che i bambini apprendono in generale tra la fine della scuola dell’infanzia e l’inizio della primaria.

Apprendono a mangiare, a camminare, a parlare, a togliere il pannolino, a disegnare e quasi a leggere e scrivere, eppure il tempo rimane qualcosa di difficile da imparare, di quasi misterioso.Read More

Barbie Crayola Copyright SissiWorld
Entertainment&LeisureFor KidsToys

Barbie Crayola Colora La Moda: il regalo perfetto per chi ha cominciato la scuola

All’inizio dell’anno scolastico da sempre Sissi riceve un regalino: una sorta di motivazione e di augurio ad impegnarsi, a fare bene. Però cominciare l’anno scolastico significa anche avere meno tempo per giocare, doversi dedicare a compiti e studio… ed è un po’ un peccato regalare proprio un gioco, a cui avrà inevitabilmente meno tempo da dedicare!

Quest’anno abbiamo scelto Barbie Crayola Colora La Moda: un regalo che coniuga la bambola più famosa di sempre con la creatività, da ricollegare al mondo della scuola.Read More

For KidsKids fashionLetkidsbekidsToys

Rubens Barn: quando le bambole di pezza possono essere belle e green

Quando si diventa troppo grandi per una bambola di pezza? Secondo me, mai! Per Natale Sissi ha ricevuto una nuova amica, con cui mi sento davvero sicura non solo durante il momento del gioco, ma soprattutto al momento del sonno.

Avendo sofferto di allergie e laringospasmo, non siamo mai stati propensi a lasciarla dormire con i classici peluche… si è ormai rassegnata e dorme solo con il suo doudou di pezza. Possiede tantissimi peluche e gli eletti a rimanere sul letto rimangono in fondo, ai piedi.

Read More

Entertainment&LeisureFor KidsToys

Idee regalo per Natale: 10 giocattoli educativi per bambini

Si possono negare quasi tutte le astrazioni: la giustizia, la bellezza, la verità, la bontà, lo spirito, Dio. Si può negare la serietà, ma non si può negare il gioco. (Johan Huizinga, da “Homo Ludens”)

Il gioco è uno dei bisogni primari dell’uomo: in fondo anche noi adulti amiamo giocare! E allora quale momento migliore del Natale per stilare una lista dei desideri dei giochi educativi?Read More

Deco&DesignFor KidsFor momsHome&DesignLifestyleToys

10 idee originali per i regali di Natale per lui

Quanto è difficile fare un regalo di Natale ad un rappresentante del sesso maschile? I regali di Natale per lui ci sembrano sempre banali e non vogliamo cadere nei soliti pigiami-profumi-calzini… Bene, stavolta Troppotogo mi ha dato una mano con regali di Natale per lui davvero originali, unici e – perchè no? – divertenti!Read More

Entertainment&LeisureFor KidsToys

Giochi per bambini da fare in casa: il divertimento in famiglia diventa anche portatile

In autunno e in inverno le attività all’aperto sono ridotte al minimo: complici le giornate sempre più corte e il freddo e il maltempo, i nostri bambini passano molto tempo in casa.

Una delle domande che mi rivolgete più spesso sono: conosci nuovi giochi per bambini da fare in casa?Read More

BrandsFor KidsKids fashionOnline shopsToys

Pronti per Natale: la wishlist di Sissi per Natale da Selfridges

Questo Natale tutti sono invitati a unirsi alla gioiosa e festiva atmosfera che Selfridges, come ogni anno, crea per celebrare la magia del Natale.

Prodotti esclusivi e a tema che sono una vera e propria lettera d’amore allo spirito natalizio con un’interpretazione unica, divertente e avvincente. “Con amore da…” – questo il tema di Natale 2017 di Selfridges – esprime anche, nella sua forma più semplice, la ragione più profonda del dono: l’amore.

Ecco dunque una splendida selezione di oggetti (e non solo) da acquistare on line o in store da Selfridges per i più piccoli.Read More

Entertainment&LeisureFor KidsLifestyleToysTravel

Legoland Deutschland 2017: un parco vicino dove stupire i tuoi bambini

​Legoland ti stupisce sempre.
Il nostro secondo Legoland (dopo Legoland Billund lo scorso anno) è stato intenso e pieno di emozioni per Sissi, ormai abituata a visitare parchi di divertimento, e rivelatore per me, anche sui consigli da darvi all’ora di rispondere ai numerosi messaggi che ci sono arrivati prima, dopo e durate la visita.Read More

BooksEntertainment&LeisureFor KidsToys

Uno dei nostri film d’animazione preferiti? Trolls

​Vuoi sapere perché Sissi (e non è la sola perchè piace moltissimo anche a me) adora Trolls?
Ci sono glitter e musica… ovvio!
Certo, per una 5enne la presenza di questi elementi è importante, ma Trolls non è solo questo e va molto più in là di una colonna sonora che strizza l’occhio a noi genitori classe 1976 (o giù di lì) e sulle note della quale non si riesce a star fermi. Ci avete visto su Instagram Stories al cinema, con Sissi che balla sempre sul finale di ogni film, e poi abbiamo acquistato su Amazon il DVD, che ci tiene compagnia quasi quotidianamente.Read More

For KidsKids fashionLetkidsbekidsToys

Baghera car, una Bentley anche per signorine!

Senza entrare nel merito dei giochi per maschietti e femminucce, evitando lunghe quanto ovvie considerazioni sui giochi cosiddetti sessisti, vi riporto semplicemente la nostra esperienza: da sempre acquistiamo giochi stimolanti (soprattutto per la fantasia) ed educativi. Senza che l’argomento diventi ossessionante, abbiamo tuttavia concesso a Sissi anche giochi puramente da femmina. Perchè in fondo E’ femmina!Read More

For KidsLifestyleToys

Il nuovo film Disney di Natale: Oceania. Le nostre impressioni post visione

Ho letto tante critiche contrastanti sul nuovo film Disney di Natale. In molti accusavano Oceania di avere una trama scontata ed inconsistente a scapito della splendida grafica.

Siamo andati al cinema a Santo Stefano (Oceania è stato campione d’incassi con quasi 2 milioni di euro incassati e ben 272mila spettatori –  Fonte Audiweb – dati di lunedì 26 dicembre 2016): eravamo preparati sulla trama… prima che uscisse nelle sale, Sissi si è innamorata di Vaiana, della sua bambola da bambina, che avete visto qui, e del librino che abbiamo acquistato nell’attesa che uscisse nelle sale. Poi l’influenza, il Natale… e alla fine siamo riusciti ad incontrare Vaiana sul grande schermo.

Voglio partire con una considerazione: perchè i genitori pretendono dal cinema, dai giocattoli, dai libri, dalla scuola, dai nonni, dalle maestre, dal parchetto che educhino i propri figli? Il ruolo di educatori è dei genitori: fatevene una ragione. E’ l’essenza profonda dell’essere genitori, compito e responsabilità grandi (giganti) correlati alla paternità/maternità. Non si può pretendere che tutto quanto ho menzionato sostituisca il nostro ruolo – e dovere – di genitori: può supportarlo indubbiamente, ma non può sostituirlo. E non si può cercare in ogni cosa una vena intellettuale ed educativa… ci sono momenti di gioco e divertimento, momenti da dedicare alla spensieratezza e alla gioia, da assaporare semplicemente così. Oceania è un film di Natale, rappresenta anzitutto un momento da passare in famiglia durante le vacanze natalizie: per godere della compagnia reciproca, per stringersi la mano quando l’avventura si fa pericolosa, per ballare al ritmo della musica polinesiana… e magari, a casa, fare insieme qualche riflessione.

Ho letto tante critiche al personaggio di Vaiana. Invece…

…a noi Vaiana è piaciuta: è coraggiosa e tenace. Affronta i problemi senza abbattersi ed è spinta a scoprire le proprie origini e se stessa, proprio come ogni adolescente. Non è una principessa (lo afferma lei stessa): è la figlia del capo, ha quasi un ruolo politico. Ama il proprio popolo e lotta per la sua gente. Non è anoressica, ha una fisicità morbida che riflette i corpi delle belle donne polinesiane. Non corrisponde allo stereotipo della bella principessa con gli occhi azzurri e i capelli biondi. Vuole imparare a navigare, si sforza per impararlo, chiede aiuto a Maui per farselo insegnare… e alla fine ci riesce.

Con Maui si instaura un legame di amicizia vera. E a mio avviso il personaggio di Maui, sicuramente minore rispetto a Vaiana, è comunque significativo: ha smesso di lottare per cercare il suo amo e vive solo su un’isola. Ha una storia personale triste (è stato abbandonato dai genitori, come narrano i suoi tatuaggi). Ha bisogno di recuperare la fiducia in se stesso e, grazie a Vaiana, parte, anche per rimediare agli errori commessi.

Il legame di Vaiana con la nonna è qualcosa di delicato, raro, magico, unico e prezioso, proprio come spesso le nostre bambine hanno con le nonne: molto più di una storia d’amore con un banale principe, come le classiche principesse di una volta.

La storia d’amore di Oceania è quella di Vaiana con il mare, con la sua nonna, con il suo popolo.

In Oceania c’è tanta avventura: Sissi si è emozionata e (l’avete vista a caldo nei suoi commenti su Snapchat e Ig Stories) è rimasta affascinata dalla navigazione. Ha chiesto perchè Vaiana ha disubbidito ai genitori e si è avventurata in mare senza permesso. Effettivamente… Io le ho risposto che Vaiana è grande e che, qualche volta, i genitori sbagliano e che grazie a lei il suo popolo si è salvato. A volte l’età ci fa più remissivi e rinunciatari, mentre la tenacia e l’esuberanza – peraltro tipiche dell’adolescenza – rappresentano il motus che porta, con coraggio, a risolvere i problemi.

La musica: ricordate che i film d’animazione sono rivolti a un pubblico di bambini, che con la musica comunica molto più di quanto non facciamo noi adulti. C’è tanta musica, cantata e non, e tutti i bambini in sala hanno apprezzato questo aspetto. Avete visto il ballo di Sissi in diretta sui titoli di coda?

Sissi è rimasta colpita anche dall’ambientazione, ricca di dettagli e perfetta grazie ad una accurata grafica: l’animazione digitale ci ha davvero immerso nella Polinesia. A tratti sembra quasi di poter toccare il mare cristallino o una delle 60 specie vegetali rappresentate. I colori vividi di mare, cielo e vegetazione colpiscono davvero tutti i sensi.

E voi, siete pronti a vedere Oceania? Io sto pensando di fare una piccola sorpresa a Sissi per la Befana e di aggiungere un personaggio scelto dall’ampia scelta dei Disney Store… indovinate quale?