LifestyleTravel

Il fascino “rosa” della Regina delle Dolomiti: Festa della Donna 2016 a Cortina

La Regina delle Dolomiti si tinge di rosa per la Festa della Donna 2016: fino a martedì 8 marzo Cortina d’Ampezzo – che quest’anno dedica la Giornata Internazionale della Donna a Fabiola Gianotti, la prima a diventare direttore generale del CERN di Ginevra, l’organizzazione europea per la ricerca nucleare – celebra la donna con diverse iniziative e attività.

Credits www.bandion.it
Credits www.bandion.it

Martedì 8 marzo sono tanti gli appuntamenti in programma, a partire dalla visita guidata gratuita – per le donne – alla mostra Imago Aphroditae. La bellezza muliebre dal XV al XX secolo al Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi, in programma alle 15.30 e alle 18.30. Un’esposizione che riflette sul tema dell’iconografia femminile e, in particolare, sull’ideale di bellezza nella storia dell’estetica occidentale dal Quattrocento al Novecento. Un’occasione preziosa per vedere riunita una selezione di opere celebri, attinenti ai principali canoni della bellezza muliebre (Per info e prenotazioni, entro le 18.00 di lunedì 7 marzo: +39 0436 2206 | +39 0436 86622).

Imago Aphroditae, Musei delle Regole
Imago Aphroditae, Musei delle Regole

Non mancano le cene a tema, con piatti speciali pensati appositamente per la serata: al ristorante dell’Hotel Ancora si può cenare sotto le volte rifinite in color oro e azzurro con i piatti dello chef Michele Nobile (Per info e prenotazioni: +39 0436 3261) e al Ristorante Chalet Amadeus del Boutique Hotel Villa Blu le pietanze, consumate in un’atmosfera accogliente e tipica, sono preparate dallo chef Nicola Fedeli (Per info e prenotazioni: +39 0436 867541).

E dopo cena, una commedia da vedere con le amiche: il Cinema Eden omaggia le donne con la proiezione del film Single ma non troppo, per la regia di Christian Ditter (Orario proiezioni: 17.30, 19.45, 22.00 | Per info: +39 0436 881851).

Complici le abbondanti nevicate dell’ultimo periodo, le più sportive possono cogliere l’occasione per passare una giornata sugli sci, magari lungo le piste protagoniste delle Olimpiadi del ’56, tra cui la famosa Olympia delle Tofane, per sentirsi come le campionesse che ogni anno si sfidano proprio lungo questo percorso in occasione della Coppa del Mondo di sci Femminile.
Se poi agli sci si preferiscono i pattini, basta attraversare le porte dello Stadio Olimpico del Ghiaccio e seguire le tracce dei volteggi lasciati dalle grandi come Carolina Kostner, protagonista a Cortina lo scorso dicembre di uno spettacolo entusiasmante nell’ambito della Biennale internazionale di architettura “Barbara Cappochin”, o come Elizabeth ‘Sissy’ Schwarz che, proprio a febbraio di quest’anno, nel sessantesimo delle Olimpiadi invernali del ‘56, è tornata sulla pista dove ha conseguito la medaglia d’oro olimpica nel pattinaggio a  coppie con il partner Kurt Oppelt: «È bello poter ritornare a Cortina dopo tanti anni» ha dichiarato la campionessa. «Questa località ha un significato molto speciale per me e rimarrà per sempre legata al mio più grande successo. Un’esperienza davvero indimenticabile».

Elizabeth 'Sissy' Schwarz allo Stadio Olimpico del Ghiaccio
Elizabeth ‘Sissy’ Schwarz allo Stadio Olimpico del Ghiaccio

Non può mancare, infine, qualche ora dedicata allo shopping tutto al femminile lungo le vie del centro, dove è stato inaugurato il nuovo Cortina Store, in piazza Roma 4, con i prodotti a marchio Cortina e dove, tra abiti griffati, gioielli, articoli per la casa, per il make up e cioccolatini, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Sarà una Festa della Donna 2016 indimenticabile!

Credits www.bandion.it
Credits www.bandion.it
Summary
Il fascino “rosa” della Regina delle Dolomiti: Festa della Donna 2016 a Cortina
Article Name
Il fascino “rosa” della Regina delle Dolomiti: Festa della Donna 2016 a Cortina
Description
Il fascino “rosa” della Regina delle Dolomiti: Festa della Donna 2016 a Cortina
Author
Publisher Name
SissiWorld
Publisher Logo

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *