Il benessere della pelle, impariamo a misurarlo con un algoritmo matematico

Conoscere perfettamente la nostra pelle ci permette di migliorarne il tono e la compattezza. Una pelle curata e in salute è quella alla quale si riservano le attenzioni adeguate, scelte in base alle necessità individuali e ai bisogni dell’epidermide.

A guidare la selezione oggi è un metodo scientifico, un vero e proprio algoritmo matematico, che ci permette anzitutto di esaminare l’epidermide, grazie a un’analisi accurata dei parametri cutanei, e successivamente di adottare i trattamenti appropriati a partire dalle soluzioni anti-età.

L’intelligenza artificiale a supporto della bellezza

Sviluppato con l’aiuto concreto dei dermatologi, l’algoritmo di valutazione della pelle, frutto di 15 lunghi anni di ricerche, analizza nel dettaglio i 7 segni dell’invecchiamento cutaneo, dando risalto alle priorità individuali.

Unico nel suo genere, e figlio dell’intelligenza artificiale, l’algoritmo è in grado di riconoscere i punti di forza dell’epidermide e di metterne in luce le priorità, confrontando persone appartenenti a fasce di età diverse. La ricerca matematica ha permesso di realizzare un ricco database dedicato all’invecchiamento della pelle, una risorsa importante costruita sulla presenza di una banca dati contenente oltre 10mila immagini.

Grazie all’algoritmo è possibile ottenere una mappa dettagliata dei segni dell’età, che mette in luce tra gli altri la presenza di rughe e linee sottili, la dimensione e l’aspetto dei pori, la mancanza di tono, la presenza di macchie scure, il grado di luminosità dell’incarnato.

3 step per una beauty routine su misura

Ottenere la beauty routine su misura, garantirsi la miglior crema per combattere le prime rughe, scegliere il trattamento appropriato, oggi è estremamente facile grazie all’intelligenza artificiale, che riconosce i segni dell’età.

In soli tre step è possibile procedere con l’analisi e il confronto dei segni dell’invecchiamento, scoprendo come rendere la nostra pelle più forte e compatta.

Si parte dallo scatto di un selfie per procedere con il completamento del profilo, sino alla valutazione finale con l’elaborazione della mappa contenente i segni dell’età.

Prima di scattare l’immagine del volto è necessario eliminare il makeup e togliere gli occhiali. Durante lo scatto è importante mantenere un’espressione neutra, e godere di una luce morbida e naturale. La foto prescelta, caricata nel sistema, verrà analizzata dall’algoritmo, e confrontata con le oltre 10mila immagini presenti nel database. Sarà così possibile ottenere un profilo dettagliato, da completare con dati quali l’età anagrafica e la tipologia di pelle, per scoprire i risultati e approfittare dei tanti consigli offerti dagli esperti per prendersi cura della propria pelle.

I prodotti per il mattino e la sera e tante coccole extra

In base all’analisi della pelle gli esperti sono in grado di predisporre una routine personalizzata, contente i prodotti da utilizzare mattino e sera, le coccole extra da riservare quotidianamente alla pelle, e tutta una serie di dettagli su come utilizzare i cosmetici e dove acquistarli nel punto vendita più vicino, oppure fruendo delle offerte online.

La procedura, nello stimare i segni strutturali della pelle del viso, poggia su una serie di automatismi ma il percorso è stato sviluppato in perfetta linea con le valutazioni cliniche effettuate dai dermatologi.

Paola Agostini (sissi_mum)

Founder, director and editor in chief at SissiWorld

Photographer

https://www.sissiworld.net/aboutme/

You May Also Like

Smart home: dai miniascensori alle altre soluzioni hi-tech

La Nuit de l’Homme: un profumo esplosivo tutto da scoprire

Pelle flaccida e rassodamento cutaneo: cos’è e come funziona

NATRUE: passare alla bio beauty è una scelta che va oltre la bellezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *