INTERVIEW WITH VERONICA TOSCANO

Roma. 11 Aprile 2013. Piazza Cola di Rienzo 60. Veronica Toscano ci apre il suo mondo inaugurando la sua prima boutique monomarca. E’ da allora trascorso un po’ più di un anno ed arriviamo ad oggi: collezione dopo collezione, creazione dopo creazione, si afferma il suo carattere energico, vitale, mai banale, glamour e moderno, che sa tuttavia anche guardare indietro al bon ton anni cinquanta.

BOUTIQUE VERONICA TOSCANO

Ammirando la collezione SS2014 prima resti catturata dai tessuti, poi dalle forme e dai volumi, poi ti soffermi sui dettagli, unici. Made in Italy puro: dai tessuti alle maestranze, partendo dal genio creativo di Veronica.

Le mie lettrici potrebbero chiedersi cosa lega SissiWorld a Veronica Toscano: anzitutto l’amore per la moda. Quella vera, fatta di ricerca, che parte dallo studio dei tessuti. E poi un senso di identificazione: le creazioni di Veronica Toscano mi catturano letteralmente e, tra tanti abiti bellissimi, lunghi o corti, in chiffon o organza, trovo anche tanti capi adatti al lavoro in ufficio o ad una passeggiata con Sissi. E poi borse. E scarpe.

Ho intervistato Veronica per voi e le ho chiesto anche dei consigli…

Veronica, raccontaci qualcosa di te. Qual è il tuo background?

Amo la moda sin da bambina, è stato un colpo di fulmine, qualcosa di innato, inspiegabile. Già da piccola rimanevo affascinata guardando mia madre vestire con gusto, indossando abiti di gran fascino. Da allora ho sviluppato la dote dell’osservazione… sì perché la moda, a mio avviso, è osservazione.

Ho compiuto gli studi di Fashion design allo IED, Istituto Europeo di Design in Roma.

Successivamente ho lavorato presso l’ufficio stile di Alberta Ferretti e di altre aziende di moda.

Nel 2008 ho iniziato con la mia attività, creando il marchio “Veronica Toscano” e nel 2009 ho prodotto la mia prima collezione F/W 2009-2010.

VERONICA TOSCANO

Per quale motivo hai deciso di intraprendere la strada della moda e realizzare un marchio tutto tuo?

Il motivo è semplice, la moda è la mia grande passione e il sogno di ogni stilista è proprio quello di realizzare collezioni che rappresentino il proprio gusto e il proprio mondo interiore, ancor meglio se si ha la possibilità di presentarle con il proprio marchio.

Disegni tutti i modelli personalmente o ti avvali di un team di stilisti?

Disegno tutto io personalmente, seguendo, capo per capo, tutto il processo che va dalla modellistica allo sviluppo della produzione.

E’ un lavoro duro e impegnativo che grazie alla passione però ti da molte soddisfazioni.

Come selezioni le stoffe ed i tessuti?

Prima di iniziare una collezione mi occupo della selezione dei tessuti nelle fiere tessili in Italia ed in Francia, in particolar modo visito ogni stagione sia “Milano Unica” a Milano sia “Premier Vision” a Parigi.

La ricerca e la corretta selezione dei materiali sono sicuramente un fattore importante nello sviluppo di una collezione che sia all’avanguardia.

Ritengo che i tessuti nello stile e nella progettazione stilistica vengano prima di tutto!

Qual è il tuo principio ispiratore? Ti ispiri a qualche designer in particolare?

Per ogni mia collezione, il principio ispiratore parte dal mio stato d’animo, dal mio umore, che cerco di analizzare e reinterpretare in immagini, che poi diventano i miei disegni, le mie creazioni!

Sicuramente sono stata influenzata dallo stile e dallo charme degli stilisti degli anni ’90. Ho riconosciuto, grazie a loro, il gusto, l’utilizzo dei materiali, e la confezione “sostanziosa” che la moda italiana ha sempre proposto!

Stilisti come Tom Ford, John Galliano, Domenico Gabbana, Miuccia Prada, sono stati per me punti di riferimento durante il mio percorso di studi da fashion designer.

Quali sono i marchi di moda donna che ti appassionano di più?

Attualmente prediligo il design di Balenciaga, art director, Alexander Whang con il suo bon ton minimal e pulito ma gradisco anche molto la femminilità romantica di Chloe’ con le sue linee morbide che rispettano sempre la fisicità della donna.

Altro designer che adoro e’ Gian Battista Valli, avvincente e creativo, capace di mantenere sempre con avanguardia l’italianità sartoriale di un tempo.

Oltre che bellissima donna e brava stilista, sei anche mamma?

Intanto grazie mille per bellissima donna, sei gentilissima! 🙂 (ndr: lo è, davvero!) Per quanto riguarda la maternità mi auguro presto! Amo i bambini! E sono fermamente convinta che si possa coniugare il lavoro, l’ambizione professionale e l’essere mamma.

Sarebbe divertente coinvolgere i bambini e fargli amare questo mestiere meraviglioso. La creazione e progettazione di tanti piccoli sogni per le donne: ogni capo per me è sprigionare creatività e dare felicità!

Hai mai pensato di disegnare abiti da bambina?

Sarebbe davvero fantastico disegnare abiti per bambini ma sono ancora molto impegnata nel progetto di lanciare il mio brand e la mia linea donna che per adesso è una priorità per me! In futuro cercherò di fare il mio meglio per dedicarmi anche ad una collezione per bambini.

Veniamo alla tua attuale collezione primavera/estate: qual è il tuo pezzo preferito?

Sicuramente i capi che preferisco della collezioni p/e 2014 sono quelli che fanno parte del pacchetto ispirato al mondo dei burattini ovviamente rivisitato in chiave femminile e concettuale, quindi tutta la parte bianca e nera con inserti di macro borchie metalliche che vanno ad evidenziare le giunture del corpo umano e che, con un enorme lavoro di modellistica, riescono a sottolineare i tagli, pensati per evidenziare il movimento articolare.

abito-marionetta-VT

Facciamo un gioco: ci proponi un outfit completo per l’ufficio?

Abito longuette nero con cinta alta in vita con una bella fibbia, abbinata a uno spolverino.

Oppure tailleur con pantalone a sigaretta, giacca smoking un po’ maschile con camicia in popelin con nodo a fiocco davanti.

Altra soluzione senza giacca, blusa di seta, con vestibilità e scollature originali, un bel paio di scarpe décolleté e una bella borsa!

Ed uno per uscire con i nostri bimbi?

Gonna a ruota, o a pieghe, sotto il ginocchio, ballerine o sneakers particolari, con sopra t-shirt di cotone con stampa o inserti macramè, e giubbotto di pelle o con vestibilità cheerleader o chiodo!

Se vuoi vedere qualcosa in più, segui Veronica Toscano anche su Facebook, Instagram e YouTube 🙂

Io aspetto di vedere i capi della prossima collezione autunno/inverno 2014-15 alla sfilata del prossimo 15 luglio, in occasione di AltaRoma AltaModa. A presto!

ENGLISH TEXT:

Rome. April 11th, 2013. Piazza Cola di Rienzo 60. Veronica Toscano opens her world by opening her first boutique. And since a little more than a year passed and here we are today: collection after collection, creation after creation, affirming her energetic and vital character, never boring, glamorous and modern, but also looking back at the bon ton of 50s.

Admiring the SS2014 collection you remain captured by the fabrics, then by the shapes and volumes, then you linger on details, unique. Pure Made in Italy: from fabrics to workers, starting from the creative genius of Veronica.

My readers may wonder what links SissiWorld to Veronica Toscano: first, the love for fashion. The real love for fashion, made of research, starting from the study of fabrics. And then a sense of identification: the creations of Veronica Toscano capture me literally, and among the many beautiful dresses, long or short, in chiffon or organza, I also find many garments which are perfect for the office or a walk with Sissi. And then bags. And then shoes.

I interviewed Veronica for you and I also asked for some advice…

Veronica, tell us something about yourself. What is your background?

I love fashion since childhood, it was love at first sight, something innate, inexplicable. Even as a child I remained fascinated watching my mother dress with taste, wearing clothes of great charm. Since then I have developed the gift of observation… yes, because fashion, in my opinion, is observation.

I studied Fashion Design at IED, Istituto Europeo di Design in Rome.

Then I worked at the office style of Alberta Ferretti and other fashion companies.

In 2008 I started my own business, creating the brand “Veronica Toscano” and in 2009 I produced my first collection F/W 2009-2010.

Why did you decide to pursue a career in fashion and create a brand of your own?

The reason is simple, fashion is my passion and the dream of every designer is just to create collections that represent your own taste and your own inner world, even better if you have the opportunity to present them with your own brand.

Do you design all the models in person or have a team of stylists?

I personally design all the garments following the whole process from modeling to the development of production.

It’s an hard and challenging work but thanks to the passion it gives you a lot of satisfaction.

How do you select the fabrics?

Before starting a collection I am responsible for the selection of fabrics in the textile trade fairs in Italy and France, in particular, I visit every season “Milano Unica” in Milan and “Premier Vision” in Paris.

The research and the proper selection of materials are certainly an important factor in the development of a collection.

I believe that the fabrics in fashion and design come first!

What is your guiding principle? Are you inspired by any designer in particular?

For all my collection, the principle starts from my mood, I try to analyze and reinterpret images, which then become my designs, my creations!

Surely I was influenced by the style and the charm of the designers of the 90s. I recognized, thanks to them, the taste, the use of materials, and that “substantial” tailoring that Italian fashion has always offered!

Designers such as Tom Ford, John Galliano, Domenico Gabbana, Miuccia Prada, were reference points for me during my course of study as fashion designer.

What are the brands of women’s fashion that excite you more?

Currently I prefer the design of Balenciaga, art director, Alexander Whang with its minimal and clean etiquette but I like also very much the romantic femininity of Chloe with its soft lines that always respect the physicality of the woman.

Other designer that I love is Gian Battista Valli, compelling and creative, able to carry on the Italian tailoring of the past.

In addition to the beautiful woman and talented fashion designer, are you also a mother?

Meanwhile, thank you very much for telling me “beautiful woman”, you’re very kind! 🙂 (Note: she is really beautiful!) Concerning motherhood, I hope soon! I love kids! And I firmly believe that women can combine work, professional ambition and being a mom.

It would be fun to involve kids and make them love this wonderful job. The creation and design of many small dreams for women: each piece for me is to unleash creativity and happiness!

Have you ever thought of designing clothes as a child?

It would be really cool to design clothes for children but I’m still very committed to the project to launch my brand and my woman line that is now a priority for me! In the future I will try to do my best to create even a children’s collection.

Let’s talk about your current spring/summer collection: what is your favorite piece?

Surely my favourite garments of the s/s 2014 collections are those that are part of the package obviously inspired by the world of puppets revisited in a feminine and conceptual way: then all the black and white line with inserts with macro metal studs that go to highlight the seams of the human body and, with a huge modeling work, emphasize the cuts, designed to highlight the joint movement.

Let’s play: can you suggest a complete outfit for the office?

Pencil dress with black high waist belt with a nice buckle, combined with a trench.

Or a suit with pants, a bit masculine smoking jacket with poplin shirt with a bow in front.

Another solution without a jacket, silk blouse with original neckline and fit, a nice pair of decollete and a nice bag!

And an outfit to go out with our kids?

Skirt, even with folds, below the knee, ballet shoes or sneakers with unique details, with a printed t-shirt in cotton or with macramé inserts, and a leather jacket or cheerleader jacket!

If you want to see something more, follow Veronica Toscano on Facebook, Instagram and YouTube 🙂

I expect to see the garments of the next autumn/winter 2014-15 collection in the fashion show of July 15th, on the occasion of AltaRoma AltaModa. See you soon!

Paola Agostini (sissi_mum)

Founder, director and editor in chief at SissiWorld

Photographer

https://www.sissiworld.net/aboutme/

You May Also Like

Profumatori per ambienti per creare atmosfera in casa

Tutto rossetti: scegli tipo e colore perfetto

Ballerine: come scegliere scarpe primaverili eleganti e comode?

Scarpe comode e alla moda per la primavera

6 thoughts on “INTERVIEW WITH VERONICA TOSCANO”

  1. Pingback: INTERVIEW WITH VERONICA TOSCANO | Sissi World |...
  2. Pingback: VERONICA TOSCANO - REVOLUTION PURE | Sissi World

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *