Acqua in bottiglia sì o no? E se scegliessimo IWM depuratori?

Nella nostra città è in uso la leggenda metropolitana per cui l’acqua del rubinetto è migliore di quella imbottigliata…

Il mio punto di vista da mamma, ma prima ancora da ingegnere formato – che casualità! – proprio su questo argomento è ben diverso. Per me la soluzione ideale, che tiene conto sia della salute della mia famiglia che dell’ambiente, non è nè l’acqua di rubinetto nè l’acqua in bottiglia.

Sai perchè?

Entrambe le soluzioni hanno alcuni vantaggi e alcuni (grandi) svantaggi.

L’acqua di rubinetto, se è vero che può avere caratteristiche organolettiche ottime ed è ovviamente potabile, può avere detriti rilasciati dalle tubature, microinquinanti, cloro (che da una parte è disinfettante, ma dall’altra può essere cancerogeno). Durante i mesi del terremoto, ad esempio, le tubature di distribuzione dell’acqua sono state scosse e il Consorzio Idrico locale ha mandato SMS a noi tutti per informarci della presenza di molti detriti. Ora l’emergenza è rientrata, ma siamo comunque titubanti a bere acqua di rubinetto.

Compriamo acqua in bottiglia!

Il primo aspetto è che l’acqua in bottiglia è scomoda: pesanti da trasportare, imbottigliata in plastica (che inquina anche se riciclabile) rimane stoccata al sole/caldo/freddo per molti mesi.

Allora compriamo acqua in bottiglia di vetro!

E’ ancora più pesante, è molto più cara e si finisce per usarla solo per bere ma non per cucinare (tisane, thè, caffè, ghiaccio, acqua della pasta)…

Una soluzione c’è e si chiama depuratore di acqua domestico

Come si sceglie un depuratore d’acqua domestico? Ma soprattutto: di cosa si tratta?

In commercio esistono vari depuratori d”acqua, ma il più completo è senza dubbio Osmotic di IWM: si basa sul principio fisico-chimico dell’osmosi inversa, installando un serbatoio sotto al lavello che permette un flusso costante di acqua potabile depurata dal rubinetto. In aggiunta all’osmosi, Osmotic IWM aggiunge una lampada sterilizzatrice UV (a ragi ultravioletti) che previene la proliferazione batterica e un post-filtro rimineralizzatore (dopo i diversi stadi di purificazione reimmette calcio e magnesio in forma biodisponibile). Il pH viene stabilizzato a 7.4 (alcalino), che rende l’acqua di casa più leggera e pura, come le migliori acque minerali, mantenendo i sali necessari per l’organismo.

IWM è un’azienda solida, presente dal mercato da 30 anni, che fornisce solo prodotti europei e l’unica azienda che dà una garanzia di 10 anni su Osmotic.

Anche dal punto di vista estetico, sarà finalmente bello portare in tavola brocche e caraffe, magari di design, o bottiglie in vetro, magari vintage o shabby (se questo è il vostro stile)!

Come mamma, ti confermo l’importanza dell’utilizzo di un’acqua di ottima qualità: non solo nella praparazione delle prime pappe, brodini vegetali, minestrine, ma anche nel caso di preparazione del latte in polvere, in cui l’acqua gioca un ruolo DAVVERO importantissimo.
E tu, come bevi? Bevi acqua imbottigliata?

Paola Agostini (sissi_mum)

Founder, director and editor in chief at SissiWorld

Photographer

https://www.sissiworld.net/aboutme/

You May Also Like

Pelle flaccida e rassodamento cutaneo: cos’è e come funziona

NATRUE: passare alla bio beauty è una scelta che va oltre la bellezza

Il benessere della pelle, impariamo a misurarlo con un algoritmo matematico

Le indagini patrimoniali per il divorzio e l’affidamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *