Riflessioni

Kat Von D incinta: ”Non vaccinerò mio figlio e gli farò seguire una dieta vegana”. Le polemiche ai tempi dei social

Kat Von D, tatuatrice e creatrice dell’omonimo celebre marchio beauty, ha annunciato su Instagram che diventerà mamma e ha raccontato le sue scelte in tema di vaccinazioni. Scelte ben precise, che, a quanto dichiara la beauty guru, l’hanno portata in contrasto addirittura con suo padre…

So già cosa vuol dire fare delle scelte di vita che non sono le stesse della maggioranza quindi i vostri commenti negativi non influenzeranno le mie scelte. Questo è il mio corpo. Questo è nostro figlio. Sentiti libero di seguirmi se ti piace quello di cui sto parlando – che si tratti di tatuaggi, rossetti, diritti degli animali, sobrietà, femminismo, abbigliamento gotico, coltivare fiori neri, gatti o il mio adorabile marito. Ma se non riesci a capire qualcosa di ciò che pubblico, ti chiedo cortesemente di premere il pulsante unfollow

I knew the minute we announced our pregnancy that we would be bombarded with unsolicited advice. Some good and some questionable – unsolicited none the less. I also was prepared for the backlash and criticism we would get if we decided to be open about our personal approach to our pregnancy. My own Father flipped out on me when I told him we decided to ditch our doctor and go with a midwife instead. If you don’t know what it’s like have people around you think you are ridiculous, try being openly vegan. And, if you don’t know what it’s like to have the entire world openly criticize, judge, throw uninformed opinions, and curse you – try being an openly pregnant vegan on Instagram, having a natural, drug-free home birth in water with a midwife and doula, who has the intention of raising a vegan child, without vaccinations. My point being: I already know what it’s like to make life choices that are not the same as the majority. So your negative comments are not going influence my choices – actual research and educating myself will – which i am diligently doing. This is my body. This is our child. And this is our pregnancy journey. Feel free to follow me on here if you like what I’m about – whether it’s tattooing, lipstick, Animal Rights, sobriety, feminism, ridiculous gothiness, black flower gardening, cats, or my adorable husband. But if you don’t dig a certain something about what I post, i kindly ask that you press the unfollow button and move the fuck on. So before anyone of you feel inspired to tell me how to do this, I would appreciate you keeping your unsolicited criticism to yourself. More importantly, for those who have amazing positive energy to send my way, I will gladly and graciously receive it with love! X

Un post condiviso da Kat Von D (@thekatvond) in data:

Veganesimo nei bambini e No Vax: due argomenti importantissimi, soprattutto due scelte da genitori che possono condizionare la vita e la salute dei propri figli.

Il punto non sono tanto le convinzioni di Kat Von D, quanto le reazioni degli utenti che, come spesso accade sui social, diventano in breve smisurate rasentando gli insulti.

Oggi l’informazione è tanta, forse troppa, e facilmente accessibile a tutti e questo genera confusione: sul veganesimo molte ricerche di Ospedali italiani, tra cui il Meyer e Bambin Gesù, evidenziano che in due anni, con il boom della dieta vegana, sono triplicati i casi di deficit di vitamina B12 nei neonati. Ma sicuramente se cerchi articoli a favore del veganesimo, li troverai, e di sicuro cercheranno di spiegare con fatti e numeri che non è così dannoso.

Sui vaccini cercare su Google informazioni ti porterà a imbatterti in milioni di articoli, anche scientifici, pro e contro.

Il punto non è la scelta di Kat Von D, il punto è la reazione della gente, che spesso sui social è pronta a dare addosso senza chiedersi perchè una persona abbia fatto quella scelta

In particolare, a riguardo delle vaccinazioni, se oggi sei una mamma No Vax, verrai pesantemente attaccata e accusata di essere ignorante e retrograda. Premetto che Sissi è vaccinata, contro tutto. Ma ammetto che la mia scelta è stata difficile, ponderata, sofferta. Sono a favore dei vaccini ma comprendo chi per qualche ragione ha deciso di non vaccinare i propri figli perchè penso che qualsiasi genitore prenda queste decisione per i suoi bambini in maniera consapevole e ponderata, riflettendo a lungo e valutando i pro e contro. Per noi, da questa riflessione e valutazione, la decisione finale è stata di vaccinare la nostra bambina. Per altri (e conosco varie mamme No Vax), la decisione è stata non vaccinare. E rispetto queste mamme, rispetto la loro ansia, il loro dover vivere perennemente attaccate dagli altri, a tratti insultate. Conosco tante mamme No Vax che sono persone istruite, che amano i loro figli più della stessa vita, che hanno bambini allergici o cagionevoli e le rispetto.

Il rispetto delle scelte altrui è la base della democrazia e del vivere civile e i social non possono essere terra di nessuno, dove dietro uno schermo, in maniera semi-anonima, si è disposti ad accusare ed insultare. Luogo di facile polemica, quando invece poi incontri queste persone per strada e appaiono timide e rigide. Sui social gli animi si accendono e le parole corrono, mentre per strada i toni sono sommessi e pacati, con il buongiorno che esce con appena un fil di voce.

Semplicemente, prima di giudicare, fermatevi a pensare che forse quella persona potrebbe avere un valido motivo per fare la scelta che ha fatto. E magari si potrebbe cominciare dal chiedere PERCHE’ ha fatto quella scelta, sicuramente – giusta o sbagliata che sia – dettata dall’amore verso i propri figli.

Summary
Kat Von D incinta: ''Non vaccinerò mio figlio e gli farò seguire una dieta vegana''. Le polemiche ai tempi dei social
Article Name
Kat Von D incinta: ''Non vaccinerò mio figlio e gli farò seguire una dieta vegana''. Le polemiche ai tempi dei social
Description
Kat Von D incinta: ''Non vaccinerò mio figlio e gli farò seguire una dieta vegana''. Le polemiche ai tempi dei social
Author
Publisher Name
SissiWorld
Publisher Logo

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *