La luna, le stelle e la montagna infinita: idee romantiche per un San Valentino in montagna

Il tempo è il dono più prezioso da fare a chi amiamo. Sempre ben accetti sono i fiori, i cioccolatini, i regali, ma di sicuro trascorrere del tempo con chi amiamo, magari in una destinazione speciale che ci permetta una lunga passeggiata per scoprire i colori dell’enrosadira all’alba e al tramonto, un pomeriggio di relax in una sauna tra le montagne più belle al mondo oppure una notte romantica guardando il cielo stellato… beh, di sicuro è un’esperienza indimenticabile!

Faloria in Love

L’amore è una forza che ci porta verso l’alto, ma anche le funivie fanno la loro parte. La somma degli addendi è un risultato unico: un rifugio – il Faloria – a 2.123 metri, e un invito – la cena di San Valentino – da non perdere con un menu dedicato alla festa di chi fa dell’amore uno stile di vita, circondati dalla bellezza della notte ampezzana (Per info e prenotazioni: 0436-2737 / 331 1555357).

Completano il romantico quadretto l’area wellness ed i vapori aromatizzati della Jacuzzi con vista panoramica aperta dalle 10 alle 16 (per info e prenotazioni: 04362737 – 3311555357).

Ph Credits Dino_Colli_Print_House

Tanti gli eventi del Faloria durante tutto il mese di febbraio. E siccome l’amore va festeggiato ogni giorno, e non solo a San Valentino, da venerdì 7 il rifugio propone – ogni venerdì sera – le sue cene romantiche. In soli dieci minuti è possibile salire con la Funivia Faloria, direttamente dal centro di Cortina, per gustare i piatti della tradizione ampezzana nella suggestiva atmosfera del rifugio (orario salite: dalle 19.30 alle 21. Ultima discesa alle 23. Gradita la prenotazione al 393 5364182).

Infine, sono in programma gli appuntamenti dedicati all’après ski: sabato 8 il ritrovo è a suon di musica, cocktail e divertimento (ultima discesa in funivia alle 20), formula che si ripeterà sabato 22, in un mix di maschere da sci e maschere di Carnevale (ultima discesa ore 21).

Da sabato 1 febbraio gli impianti di Faloria prolungheranno di mezz’ora l’apertura. L’ultima salita con la funivia sarà possibile alle 16.30, e l’ultima discesa alle 17. Rio Gere Pian Bigontina: ultima salita alle 16:20, ultima discesa ore 17:00. Bigontina Costa: ultima salita alle 16:30. Seggiovia Vitelli: ultima salita alle 16:40. Sciovia Tondi: ultima salita alle 16:30. Rio Gere Son Forca: chiusura alle 16:30. Padeon Son Forca: chiusura alle 16:30.

Notti magiche e sapori gourmet nella skiarea delle Cinque Torri

Le mille e una notte delle Dolomiti sono magia allo stato puro. Il rifugio Col Gallina propone una delle esperienze più romantiche che si possano vivere e regalare: le Starlight Room, camere mobili in vetro e legno in posizione panoramica, raggiungibili in motoslitta o con le ciaspole. Altro che San Valentino al cinema: il vero spettacolo è in quota, ammirando l’enrosadira e gustando una cena a lume di stelle.

Noi abbiamo vissuto un’esperienza simile a Rovaniemi, in Finlandia, e ti assicuro che è da brividi! Emozione unica.

Dal 10 al 16 febbraio il rifugio Averau, durante la Settimana dell’Amore, propone cene per due con il Menu da Batticuore e il Menu dell’Amore. La sera di San Valentino sarà possibile raggiungere il rifugio usufruendo del servizio di motoslitta.

Parafrasando un famoso filosofo, “Il cielo stellato sopra di me, lo champagne dentro di me, e l’acqua calda tutt’intorno”. È la legge morale del rifugio Scoiattoli: distesi nella vasca botte in legno d’abete all’aperto, immersi nell’acqua calda, sorseggiando champagne e tutt’intorno solo lo skyline delle Dolomiti.

E ogni venerdì e sabato, fino a fine stagione, i due rifugi Averau e Scoiattoli propongono le Cene al Chiaro di Luna. Romantiche cene, al termine delle quali la luna continua a tenere compagnia: è infatti possibile tornare a valle sciando, in motoslitta o a piedi (prenotazione obbligatoria: rifugio Averau – [email protected] 0436 4660 – 335 6868066; rifugio Scoiattoli – [email protected] 0436 867939 – 333 8146960)

Quest’anno il giorno di San Valentino ha una nota ancora più dolce per gli Impianti Averau: il 14 febbraio ricorre infatti il cinquantesimo anniversario della prima funivia della società Averau, fondata da Lino Lacedelli – il conquistatore del K2, a cui questo inverno è stata dedicata una pista in zona Cinque Torri – con altre undici guide alpine di Cortina.

Dal tramonto all’alba: Tofana h24

Le prime luci dell’alba, l’aria frizzante, la neve che scricchiola, un paesaggio incantato. Non è un sogno, ma l’Alba a Ra Valles, un’esperienza unica che – grazie all’apertura anticipata degli impianti – consente di scoprire un modo nuovo e speciale di iniziare la giornata, per sciatori e non. A coronamento del sogno anche una ricca colazione dolce e salata con i sapori tradizionali locali. Il prossimo appuntamento è il 15 febbraio: un perfetto San Valentino, leggermente in ritardo, ma sempre efficace (il costo dell’evento è di € 35,00 a persona e include il biglietto A/R Cortina-Ra Valles e la colazione. Info e prenotazioni: 0436 5052 – [email protected]).

A chi ama il silenzio, la ski area Tofana propone le Ciaspolate al Chiaro di Luna, immersi in una montagna addormentata. L’avventura inizia alle 18 con un aperitivo di riscaldamento e prosegue con un’ora e mezza di camminata in compagnia di una guida alpina, in un suggestivo percorso che termina alla Capanna Ra Valles, dove tutte le fatiche saranno premiate con una lauta cena (il costo è di € 45 €. Prenotazione obbligatoria: 0436 5052 – [email protected]).

La luna, la notte, le stelle. Cosa c’è di più romantico? Una cena a lume di candela. Le Astrocene del Ristorante Col Druscié 1778 uniscono la meraviglia del cielo all’incanto del palato, stuzzicato da abbinamenti creati appositamente per la serata. Dopo la cena è prevista la visita guidata all’Osservatorio Astronomico di Col Druscié in compagnia di un esperto dell’Associazione Astronomica Cortina per osservare l’universo delle notti invernali (salita da Piè Tofana con lo shuttle alle ore 19.00 circa per l’aperitivo e cena a quota 1778 m. Richiesta la prenotazione: 0436 862372 – 340 7967039 – [email protected]).

Al Lagazuoi, un bacio ai confini del mondo

Fino al 19 febbraio il Lagazuoi Expo Dolomiti, la galleria più alta d’Europa, a 2778 metri, ospita la mostra “82°07′ Nord”, una suggestiva raccolta fotografica che racconta la spedizione PolarQuest2018, portando i visitatori tra le rocce delle Dolomiti, antiche di milioni di anni, fino ai confini del mondo, con gli iceberg delle Svalbard, monumentali anch’essi ma molto più fragili. Un modo alternativo per trascorrere qualche piacevole ora della giornata di San Valentino, perché l’amore – come una spedizione antartica – è un viaggio da record.

Rifugio Lagazuoi credits www.bandion.it

VII edizione del concorso legato al Super8 Ski Tour tra Cortina, Passo Giau e Badia

Per il settimo anno consecutivo il consorzio Cortina Delicious dell’area Lagazuoi 5 Torri Giau propone un concorso a premi con l’obiettivo di stimolare la diffusione e la conoscenza delle bellezze naturali del Super8 Ski Tour, tramite la diffusione dei video e delle fotografie dei partecipanti (Termine ultimo per inviare le opere, all’indirizzo [email protected]: 31 marzo 2020, qui il regolamento). I primi classificati di ciascuna categoria – selfie, foto, video e Sport Adventure (foto e video) – riceveranno ciascuno un premio, un soggiorno di due notti per due persone in camera doppia con trattamento di mezza pensione (cena, pernottamento, prima colazione), da utilizzare negli alberghi e nei rifugi partecipanti, nei loro periodi di apertura estivo, escluso il mese di agosto. Il premio sezione Sport Adventure (foto o video) consiste in una giornata nell’Area Lagazuoi 5 Torri Giau accompagnati da una Guida Alpina del Gruppo Guide Alpine di Cortina – Scuola di Alpinismo da usufruire dall’1 giugno 2020 al 13 settembre 2020, escluso il mese di agosto.

Il Tour si snoda in un percorso a 8 e vanta scorci mozzafiato sulle cime più belle di Cortina d’Ampezzo, Passo Giau e Val Badia. Grazie a piste facili, impianti di risalita e un servizio di Bus e taxi bus si può sciare per oltre tre ore su 16 km di piste, con vista su Tofana, Pelmo, Civetta, Marmolada, Fanes, Averau, 5 Torri, Conturines. Lo Ski Tour ha diversi ingressi: dalle seggiovie di Bai de Dones e di Passo Giau, da Passo Falzarego all’Armentarola. Rifugi d’alta quota, terrazze panoramiche, cascate di ghiaccio e gastronomia di qualità completano la proposta che vanta anche un tratto trainati dal cavallo.

Paola Agostini (sissi_mum)

Founder, director and editor in chief at SissiWorld

Photographer

https://www.sissiworld.net/aboutme/

You May Also Like

Come vestire i bambini in montagna in autunno

Vacanze in Italia: da Terni a Sperlonga, le 10 mete emergenti dell’estate 2020

Estate in montagna nei boschi italiani: sai rispettarli?

Viaggiare sicuri in Italia: 8 mete per partire senza pensieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *