Le serie TV della nostra adolescenza con TIMvision

 

Ogni estate ha le sue storie.

Le estati dell’adolescenza, spensierate, fatti di risvegli lenti al mattino, colazioni preparate con amore dalla mamma, giorni in spiaggia e sere in riva al mare, pomeriggi lenti sonnecchiando sul divano a guardare la TV…

Ve le ricordate le serie TV della nostra adolescenza?

Io le ricordo bene. Ai tempi non esistevano cellulari (ebbene sì: ho 38 anni e 20 anni fa i cellulari non esistevano o, se cominciavano a comparire, non erano certo smartphone), nemmeno l’ombra di un tablet… qualche portatile con una connessione lentissima ai prodromi dell’era internet. La televisione però esisteva!

Oggi è ben diverso: grazie a TIMvision, la tv sempre a portata di mano: serie TV, cartoni animati e cinema dove e quando volete. Un intero e personalissimo palinsesto senza interruzioni pubblicitarie, con più di 6.000 titoli disponibili in un solo abbonamento mensile senza vincoli di durata anche in HD.
TIMvision è anycast cioè compri una volta e vedi dove e quando vuoi, inoltre su tablet o smartphone non consuma GB (che quando siamo al mare o in vacanza, magari all’estero, è davvero una manna dal cielo!).

Ma tornando alle serie TV, ecco alcune serie della nostra giovinezza che possiamo trovare su TIMvision e vedere in tutta comodità.

La mia preferita, ambientata nel mondo della ginnastica artistica, segue le vicende di Payson, Kaylie, Lauren ed Emily, quattro giovani promesse Olimpioniche che si allenano a Boulder (Colorado), alla Rocky Mountains Gym, conosciuta come The Rock. Vista con gli occhi di una mamma di oggi, la ritengo una serie educativa, soprattutto se avete giovani ragazze in casa: mentre le loro abilità rendono ogni ragazza una potenziale medaglia d’oro alle Olimpiadi, il gruppo è continuamente in balia di vari conflitti interiori che rischiano di distrarle dal loro obiettivo. Con l’aiuto di Sasha Belov, il loro rude ma sensibile coach, le ginnaste dovranno affrontare e superare i loro problemi per riuscire a vincere. Si affrontano temi come la competizione, l’amicizia, l’amore, l’anoressia… avete indovinato? Sto parlando di Make It Or Break It!

Make-it-or-break-it

E questa serie? Amy ha quindici anni e rimane incinta al campo della banda musicale dopo una sola notte con Ricky Underwood, ragazzo difficile della scuola che, dopo un iniziale rifiuto, decide di aiutare la ragazza; tornata a scuola Amy inizia poi a frequentare Ben Boykewich, un bravo ragazzo che si prende la responsabilità di crescere il bambino con lei, ma non tutto va per il meglio. Amy vive una situazione complicata anche in casa a causa dei problemi matrimoniali dei genitori impersonati dall’insicura madre Anne Juergens, il cinico padre George Juergens e la malattia della nonna Mimsy Scott; completa la famiglia la sarcastica sorella minore Ashley Juergens. Si intrecciano poi le storie di altri ragazzi della Ulysses S. Grant High School tra i quali Adrianne Lee, ragazza facile della scuola che ha una storia con Ricky e di Grace Bowman, cheerleader cristiana che viene tradita dal ragazzo Jack Pappas con Adrianne a causa di un momento di debolezza. Il mondo di Amy si espande quando scopre che ogni ragazzo alla Grant nasconde un inaspettato segreto o problema… Educativa e uno spunto per parlare di gravidanze indesiderate con figlie adolescenti! E’ La vita segreta di una teenager americana…

La-vita-segreta-di-una-teenager-americana

Trae ispirazione dal Animal House, e, in maniera minore, dal ciclo dei “college movies” del tipo American Pie. Il protagonista è Rusty , una matricola, che, determinato a rendere la sua vita del college più emozionante di quella degli anni del liceo trascorsi sui libri con la fama da “sfigato”, decide di unirsi ad una confraternita tedesca. Tuttavia , si trova di fronte un piccolo ostacolo: la sorella più grande, Casey, già perfettamente integrata nella sua confraternita la ZBZ. Lo studio, le feste, le amicizie e gli amori di questo gruppo di universitari che, tra una sfida tra confraternite e l’altra, trovano sempre il tempo di prendersi una birra insieme al pub del campus: il “Dobler”. Avete indovinato? E’ Greek – la confraternita!

Greek

Forse stavolta grazie alla comodità di TIMvision riuscir a vedere qualcuna di queste serie al completo! Voi che ne dite? Quale era la vostra preferita?
Buzzoole

Paola Agostini (sissi_mum)

Founder, director and editor in chief at SissiWorld

Photographer

https://www.sissiworld.net/aboutme/

You May Also Like

Giardinaggio con i bambini

San Valentino al Bioparco

Bambole di pezza: un gioco per bambini intramontabile

Bennet e Mattel a fianco di Fondazione Umberto Veronesi con le mascherine per bambini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *