Deco&DesignFor Kids

Come arredare la camera di tuo figlio pensando anche alla sua salute

Come arredare la cameretta è un argomento che sta da sempre molto a cuore a noi mamme: già durante l’attesa, verso la fine della gravidanza, sentiamo il bisogno del nido e ci lanciamo a progetti di camerette per neonati, armate di riviste e pennelli. Quella cameretta viene poi vissuta dai nostri bambini e diventa un po’ il loro mondo magico finchè… non è ora di un restyling che di solito coincide con la necessità di fare spazio a una postazione per lo studio.Read More

Deco&DesignFiere ed eventiFor KidsKids fashion

Ciff Kids SS18: nuovi brand da scoprire insieme – lifestyle&interior

Design nordico. Forse bastano solo queste due parole per spiegare un intero universo fatto di linee, forme, minimalismo e funzionalità.

Anche quando si parla di bambini: camerette, accessori, decorazioni, giochi. Il design nordico, storicamente influenzato dal Bauhaus, la corrente artistico/architettonica tedesca che ogni vero cultore dell’arte porta nel cuore, sa coniugare come nessuno mai queste caratteristiche.Read More

Deco&DesignFor KidsFor momsHome&Design

Come scegliere la cameretta per un neonato: la nursery

Buzzoole
Cameretta o nursery?

In effetti quando si tratta di scegliere la prima cameretta per il nostro bimbo, soprattutto se siete mamme alla prima esperienza, non si sa bene cosa scegliere, come arredare. Cosa serve davvero? Di cosa abbiamo bisogno nella cameretta del nostro bambino? Cosa occorre a noi per essere comode al momento di soddisfare i bisogni del neonato (poppate e cambi, principalmente) e cosa occorrerà al piccolo arrivato (servono davvero tanti giochi, serve il famoso box o la sdraietta?)…

In realtà, al momento di preparare la cameretta del vostro bambino, avrete bisogno di una nursery.Read More

Deco&DesignFiere ed eventiFor KidsKids fashion

Ciff Kids SS17: i trend per la prossima stagione SS17 da Copenhagen

CIFF KIDS – Spring/Summer 2017 from CIFF on Vimeo.

DO YOU SPEAK ENGLISH? Click HERE for English text!

Ciff Kids was fully booked for the second season in a row with the entire ground floor and balcony at Forum Copenhagen being occupied with lifestyle and fashion brands. A positive atmosphere filled up the venue from the opening of the trade show and lasted until the last minute.

Ciff Kids housed more than 290 brands at the SS17 edition, from which 60+ exhibiting for the very first time at the trade fair, and welcomed 7% more visitors compared with August 2015. Guests from 45 countries entered the doors of Forum Copenhagen. We were there and you followed the fair, in particular  on Instagram and Snapchat, live, with me!

For this edition Ciff Kids brought back the Trend show, considered by many the peak of the season. Styled by Katrine Roug and produced by Camilla Klee, the highly acclaimed fashion show highlighted the trends of SS 17 with perfect mastery. Lots of positive feedback from brands, buyers and press followed the show.

My Ciff Kids SS17: trends and coup de coeur

If you have visited many trade shows dedicated to the world of kids fashion, Ciff Kids leaves you impressed for its order and calmness. Just in a sort of Scandinavian mood, Ciff Kids is quiet, order, clean, light: if you know Scandinavian design and the mood of the Nordic brands you will understand exactly what I mean.

Color: from yellow to pink powder and electric blue. Still tulle and glitter, inevitable season after season. Always denim. This is a summary of the trends for the next (very far) season, that we will see together more closely when approaching.

The part dedicated to the design, interior and lifestyle, although not very wide, is a real treat for those who like Nordic style: from Sebra to Ferm Living Kids, through Soft Gallery Home and many other Scandinavian brands to mark on your calendar: don’t worry, soon I will speak about these gorgeous brands in the section “deco&design”. Stay tuned!

Ciff Kids al completo per la seconda stagione di fila con l’intero piano terra e la balconata di Forum Copenaghen occupati dai marchi lifestyle e childrenswear: un clima assolutamente positivo ha invaso la location dall’apertura della fiera ed è durato fino all’ultimo minuto.

Ciff Kids ha ospitato più di 290 marchi in questa edizione SS17, dei quali oltre 60 esponevano per la prima volta le loro creazioni in fiera, accogliendo un 7% in più di visitatori (principalmente buyer e stampa provenienti da 45 Paesi diversi) rispetto ad agosto 2015. C’eravamo anche noi e avete seguito sui social, in particolare Instagram e Snapchat, la fiera in diretta, assieme a me!

Per questa edizione Ciff Kids ha rilanciato il Trend Show, considerato da molti il top della stagione. Con lo styling di Katrine Roug e prodotto da Camilla Klee, la mini-sfilata ha evidenziato le tendenze della primavera/estate 2017, ottenendo un feedback molto positivo da parte di marchi, buyer e stampa.

CIFFKIDS SS17 001

CIFFKIDS SS17 007

CIFFKIDS SS17 012

CIFFKIDS SS17 020

Il mio Ciff Kids SS17, i trend e i brand del cuore

Se hai visitato tante fiere dedicato al mondo della moda bambino, Ciff Kids ti lascia impressionato per il suo ordine e la sua pacatezza. In pieno stile scandinavo, Ciff Kids è silenziosa, ordinata, pulita, luminosa: chi conosce il design scandinavo e il mood dei brand nordici sa perfettamente a cosa mi riferisco.

Colore: dal giallo al rosa polvere, immancabile il blu quasi elettrico. Ancora tulle e glitter, immancabili stagione dopo stagione. Tanto denim. Questo un riassunto delle tendenze per la prossima (e ancora piuttosto lontana) stagione, che a suo tempo vedremo insieme più da vicino.

Mar Mar Copenhagen
Mar Mar Copenhagen
How to Kiss a Frog
How to Kiss a Frog

Petit by Sofie Schnoor (AW16)

CIFFKIDS SS17 019
Iglo+Indi
Wawa
Wawa
One We Like

CIFFKIDS SS17 023

CIFFKIDS SS17 022

CIFF_KIDS16_062

CIFF_KIDS16_043

CIFF_KIDS16_041

CIFF_KIDS16_039

CIFF_KIDS16_038

CIFF_KIDS16_036

CIFF_KIDS16_035

La parte dedicata al design, interior e lifestyle, sebbene non ampissima, è una vera delizia per chi ama il nordic style: da Sebra a Ferm Living Kids, passando per Soft Gallery Home e tanti altri brand scandinavi da segnare in agenda e di cui presto vi parlerò nella sezione dedicata.

CIFFKIDS SS17 002

CIFFKIDS SS17 027

CIFFKIDS SS17 028

CIFFKIDS SS17 029

CIFFKIDS SS17 030

CIFFKIDS SS17 038

CIFFKIDS SS17 031

CIFF_KIDS16_055

CIFF_KIDS16_060

CIFF_KIDS16_053

CIFF_KIDS16_051

CIFF_KIDS16_048

CIFF_KIDS16_047

Deco&DesignFiere ed eventiFor Kids

Pitti Bimbo 83: come arredare la cameretta dei bambini

Due gli spazi principali che Pitti Bimbo 83 ha voluto dedicare al design in formato mini: Kdesign e Unduetrestella Design Week.

Non potevamo non parlarne in questo spazio settimanale dedicato al design e alle tendenze per gli spazi dei vostri bambini!

Vi ho già parlato di Unduetrestella Design Week: una selezione accurata a cura di Paola Noè che porta un pezzetto della Design Week milanese sotto gli occhi di tutti, buyer, stampa e visitatori, in quel di Firenze:

Kdesign è uno spazio dedicato al fattore Kid del Design. In uno spazio espositivo centrale dominato dal giallo, una selezione di oggetti ad alto tasso di design che catturano e stupiscono: alcuni per la loro funzione, altri per la forma o per l’estetica. Sicuramente tutti gli oggetti esposti a Kdesign rifuggono dalla banalità e sono volti a creare quello spazio unico dedicato ai nostri bambini.

I brand presenti: Aneluma by Imballaggi Invernizzi, Anne-Claire Petit Accessoires, Charlie Crane, Coq en Pâte, Design Letters & Friends, Design Mood, DOIY distribuito da Trading Group srl, Donkey, Fudje, Guum Barcelona, Magis-Me Too Collection, Oeuf, Qeeboo By Stefano Giovannoni, Quinny, Rabito, Zzzoolight.

Infine, già presentata ad Aprile al Salone del Mobile, uno spazio speciale dedicato alla nuova linea Kartell Kids: gli arredi ed i prodotti iconici del brand vengono disegnati specificatamente o adattati, per dimensioni e colori. I pezzi speciali disegnati da nomi importanti come Nendo, Ferruccio Laviani, Piero Lissoni, Philippe Starck diventano arredi polifunzionali che, oltre ad assolvere la funzione primaria di seduta o piano di appoggio, possono trasformarsi in giochi veri e propri.

Ecco allora l’altalena Airway di Philippe Starck in policarbonato trasparente o pieno, l’automobile Discovolante e il trattore Testacalda di Piero Lissoni (in metacrilato con struttura in metallo), il cavallino a dondolo H-horse di Nendo (in metracrilato trasparente) e la serie di sgabelli Smile, dalle ironiche forme e dai colori delicati.

E poi personalizzazione: la celeberrima sedia firmata da Philippe Starck (miniatura del best seller Kartell) può essere personalizzata con il nome del bambino oppure un disegno o una dedica speciale.

Deco&DesignFiere ed eventiFor Kids

Come arredare la cameretta dei bambini? News da Pitti Bimbo 83: unduetrestella Design Week

A Pitti Bimbo 83, che si terrà a Firenze dal 23 al 25 giugno, arriva una mini Design Week!

TOCTOCLAB01 copia
TOCTOCLAB

A cura di unduetrestella, il progetto di arte, design e food per bambini, con base a Milano ideato e curato da Paola Noé, la unduetrestella Design Week vuole concentrare l’attenzione sul più importante evento italiano dedicato al design, la Design Week e il Salone del Mobile, dedicando una settimana speciale al design e a progetti dedicati al mondo dell’infanzia.

Visiterò con attenzione la Design Week, ubicata nella sezione del KidFizz (Padiglione Medici), la mia preferita del Pitti Bimbo da sempre, in cui si respirano ricerca, esplorazione creativa, sperimentazione.

Il leit motiv di questa edizione è GROW little: si gioca sull’idea di crescere, l’importanza di diventare grandi, a patto però che lo si faccia con calma, senza fretta. L’infanzia va vissuta davvero a fondo, senza risparmiare ai nostri bambini esperienze e sicuramente il kids design (così come un certo tipo di kids fashion) può aiutare.

unduetrestella Design Week presenta interessanti soluzioni e suggerimenti per “spazi per i piccoli”, collaborando con marchi, aziende, designer e artisti impegnati nel mondo dell’infanzia, per dare vita a soluzioni di design creative ma anche attente alle esigenze dei più piccoli.

Con unduetrestella DESIGN WEEK ci sono:
i wooden robot di Alicucio (I) che vogliono rimanere piccoli per sempre
le piccole wooden dolls che non crescono mai di Anitas Peg Dolls (US)
la nuova linea di vestiti Origami, 2-7 anni, di Bumoon (FR)
la fantastica palette di colori delle calze Collégien e l’ultima collezione dei supereroi
le famigliole di animali in ceramica di Dodo Toucan (FR)
il fantasioso pOisson dondolante di Dondolo (FR)
i music boxes di georges (FR) che si ispirano alle nuvole del cielo
la nuova gym per i bebé e i giochi di &me (NL)
i passeggini Joolz (NL) con le loro ultime novità
le creazioni di Ju inspiration (PL) per la prima volta in Italia
le sagome delle nuvole di tutti i colori dell’arcobaleno di Laboratoriografico (I)
le lampade a forma di orso e coniglietto di Lil’Gaea (TR)
la nuovissima acqua profumata dalla nota talcata di Linea MammaBaby (I)
le soluzioni desk/scrittoio di Nidi (I)
lo straordinario lettore mp3 senza interfaccia di Ocarina mp3 (I)
i cuscini dedicati ad Alice nel Paese delle Meraviglie di Puella Petite (I)
il tavolo e gli sgabelli Circle di Small-design (DK)
l’office table di Studio delle Alpi (LU) perfetto per lavorare e giocare
e la pozzanghera magica di TocTocLAB (I)

Si potranno inoltre sfogliare le bellissime ultime due uscite della collana Arte per Crescere, edita da Art’è Ragazzi marchio editoriale del Gruppo UTET Grandi Opere – FMR, dedicate a Piero della Francesca e la prospettiva, e Paul Klee e il Bauhaus.

Deco&Design

Come arredare la cameretta: idee e novità per le pareti

Quando si è piccoli si vorrebbe che tutto riuscisse a raccontarci fiabe e a proiettarci in un meraviglioso mondo di storie. Dalle matite con cui colorare, al lettino, fino alle pantofole o al pigiama da indossare, che è assolutamente più gradito se riporta le stampe dei personaggi dei cartoni animati o dei supereroi preferiti. Se poi le stesse pareti della cameretta diventassero schermi tridimensionali capaci di rievocare un luogo avventuroso o superfici con le quali interagire, allora sarebbe avverato il sogno di ogni bambino.

Non c’è luogo più magico per un bambino della propria cameretta e, dato che abbiamo abbandonato da un po’ l’età della nursery e messo via vaschette da bagno e fasciatoi, è arrivata l’ora per Sissi (e per voi che ci leggete) di pensare ad una cameretta da grandi.

Ogni martedì troverete consigli su decorazione e design: marchi, oggetti, ispirazioni… come sempre affronteremo insieme questo nuovo percorso cercando risposte ai vostri quesiti, oltre che ai nostri.

Questa volta la mia lunga esperienza professionale ci aiuterà a trovare materiali giusti, brand innovativi, soluzioni di spazio.

Accanto all’ingegnere, scende in campo la mamma:

con le trovate giuste e gli errori che in questi 4 anni abbiamo commesso e la ricerca del meglio per i nostri figli (che guida tutti noi genitori).

Come sempre i canali per comunicare con me e chiedere consulenze (gratuite, ovviamente), aiuto nella ricerca di brand, consigli, richieste, sono i soliti, quelli che già usate per il kidsfashion e beauty: mail, social, messaggi privati e l’hashtag #sissiworldfinds.

aecb3b199d7085767347c42a960feaf3

Le pareti

Cominciamo questa rubrica andando in ordine, pensando anzitutto al contenitore di quello che sarà il mondo magico e segreto dei nostri bambini: immaginate la stanza vuota da arredo, giochi, mobili.

Cosa vorreste cambiare? Le pareti!

Il nostro primo errore quando abbiamo cambiato casa (Sissi aveva 1 anno e mezzo) è stato quello di scegliere un bordo adesivo con un tema a lei molto caro in quel particolare momento (Peppa Pig, un bordo di buona qualità, ordinato online direttamente dal Regno Unito, in pendant con le tendine). Sotto al bordo una pittura atossica all’acqua color rosa tenue, quasi impercettibile, mentre sopra un classico bianco. I colori si armonizzavano con arredamento e decorazioni, nei toni del bianco e rosa.

Per evitare questo errore (se vi stancate del bordo e volete rimuoverlo, sarete obbligati a ridipingere tutta la stanza), le opzioni migliori sono le carte da parati o gli adesivi murali: da applicare su una sola delle pareti. A voi la decisione su quale parete scegliere: quella più libera dai mobili per risaltare il disegno in sè del wallpaper, oppure la parete su cui si appoggia la testata del letto o quella su cui pensate di impostare una serie di mensole nel caso di adesivi murali con un messaggio speciale.

E le altre pareti? Scegliete un colore chiaro, che bene si intona con uno dei colori della carta da parati. Bando ai colori scuri e cupi (ad eccezione di uno… scoprirete più avanti perchè!!) nella camera dei bambini!

Carta da parati o adesivi? La scelta dipende da voi, da quanto spesso vorrete cambiare la decorazione della cameretta assieme ai vostri bimbi. Le carte da parati in commercio oggi possono essere facilmente installate da sè, ma se cambiate idea spesso non vale la pena di staccare e ridipingere più e più volte la parete prescelta… orientatevi sugli adesivi murali, molto più facili da rimuovere.

Come arredare la cameretta? Pareti: la mia selezione di brand

Partiamo con Zara Kids Home, che offre una piccola selezione di carte da parati a un prezzo piccolo piccolo: ecco la mia preferita

Zara Home – KIDS CLOUDS WALLPAPER – 35,99 € (53.0 x 1000.0 cm)

La serie Kids della linea Wallpepper riproduce paesaggi divertenti, personaggi delle favole, dinosauri o ancora stravaganti animali. Una volta applicate, le carte da parati sembrano sprigionare poteri magici: cancellano infatti il perimetro della camera, facendola diventare ora un acquario pullulante di curiose specie marine, ora un prato di fiori da cogliere e un torrente da guadare in una località dell’estremo Nord. Ancora, costituiscono supporti didattici mediante i quali imparare a scrivere, distinguere i colori e le forme geometriche.

La carta da parati Wallpepper è ecologica, senza PVC, con base in cellulosa e fibre tessili certificata in classe B1 per la resistenza al fuoco. Inodore, traspirante, anallergica e idrorepellente, è removibile a secco e viene stampata con inchiostri pigmentati in sospensione con un polimero in lattice, non alterabili dai raggi UV. La combinazione tra il supporto di stampa totalmente privo di solventi e di metalli pesanti abbinata agli inchiostri ecocompatibili utilizzati nel processo produttivo soddisfano tutti i severi criteri correlati alla salute e possono essere impiegati per la decorazione di locali pubblici tra cui scuole, grazie anche alla conformità allo standard Greenguard Children & Schools.

wallpepper1

wallpepper2

wallpepper3

Ferm Living, il brand danese di design dal gusto nordico e raffinato, offre una vastissima selezione di carte da parati e di adesivi murali. Ecco la mia selezione:

Kidsroom

 

Ferm Living – TINY TRAIN WALLPAPER – EUR 72.00 (Length: 10.05 meter Width: 0.53 meter)

Il marchio spagnolo Chispum è specializzato in adesivi per pareti e carte da parati adesive, semplicissime da installare e (soprattutto) da rimuovere! Le opzioni sono moltissime: dai wallpaper che si possono scrivere e colorare a quelli più delicati con i fiori, fino alle ormai classiche stampe monocromatiche con gocce, stelle o triangoli:

Chispum – Wallpaper Coloreable A Thousand Animals – 24€ (45×300 cm)

Chispum – Wallpaper Reposicionable City of Paris – €55 (45×300 cm)

Chispum – Wallpaper Reposicionable Bears – €55 (45×300 cm)

Chispum – Wallpaper Reposicionable Dandelion – €55 (45×300 cm)

Chispum – Drops – €55 (45×300 cm)

Chispum – Day Night Princess – 24€

Il marchio olandese Inke crea non solo carte da parati ma anche adesivi per parete rigorosamente handmade a partire da allpaper rari d’epoca e vintage:

Inke Muurprints – Wall Prints (4 Panels) € 149,00

e8e63417e9f2069e7bd286daa1d3af7a

IK2030_vogels_bont

Arriviamo in UK, con il marchio Hibou Home, che produce carte da parati, adesivi murali e tessili per la cameretta dei bambini, rispettando alti standard di qualità e fornendo sempre un design scandinavo adatto ai bambini, che riesca tuttavia a incontrare il loro (e vostro) gusto anche con il passare del tempo.

Torniamo in Danimarca, con una vera istituzione del kids design: Sebra. Nella collezione del brand danese non troviamo carte da parati, ma non mancano alcuni deliziosi wall stickers:

Il brand svedese di home design per tutta la famiglia, Fine Little Day, ha tra le sue carte da parati il design Mountain creato da un bimbo di 8 anni, Otto Dunker, e la stampa iconica del brand, gli abeti del bosco (Gran):

9319242-origpic-bb1163

9313318-origpic-7e42ae

Per concludere, vi avevo parlato di un unico caso in cui  ammessa una parete scura nella stanza dei bambini… con la pittura lavagna! Se avete dei piccoli artisti, creerete una write zone che sarà sicuramente molto apprezzata.

766f525bff20fa94bce63f269fde4f43
Pic Credit Pinterest
ee7873e66618e2ad5bbedd3a4769db69
Pic Credit Pinterest
Deco&DesignFor Kids

NIDI, design space for children a Fuorisalone 2016

Mi piace venire a contatto con quei brand che hanno una storia di artigianalità, manifattura italiana al 100% come quella di Battistella, dove le innovazioni tecnologiche si integrano all’esperienza e alla tradizione del territorio nel settore del mobile.

nidi - carta da parati Od_

Viene fuori l’anima dell’ingegnere quando leggo che nel 1963 il marchio Battistella propone, per primo in Italia, una linea di camerette in laminato e brevetta un’anta di forma curva rivestita in laminato, per poi introdurre materiali anche innovativi per quel periodo, come il PVC.

Mi piace leggere che nel passaggio alla seconda generazione nel 1992, quando la direzione dell’azienda passa al figlio di Alfredo Battistella, Mario,  la tradizione sposa la novità, confermando una formula vincente che si adatta alla perfezione anche alla sfida più recente: NIDI, la collezione di camerette per bambini che fa incontrare gioco e design negli spazi dedicati ai piccoli di oggi.

nidi - homepage FS16 - slide_742x470px

NIDI a Fuorisalone 2016: Save the Date!

Dopo 3 anni dalla prima presentazione della sua collezione al Salone del Mobile a Milano, NIDI torna di nuovo ad essere protagonista del design per bambini durante il Fuorisalone 2016, in una location tutta sua per la durata di una settimana (dal 12 al 17 aprile), al civico 117 di Corso Garibaldi.

In questa occasione NIDI è lieta di presentare vivaci soluzioni di design, uniche ed originali, per progettare e creare grandi spazi per i più piccoli, oltre alla sua nuova collezione di accessori: sticker, tappeti, carte da parati, tavoli e pouf. Lo spazio espositivo di corso Garibaldi è suddiviso in tre ambienti: all’ingresso l’azienda presenta un’installazione astratta dei suoi prodotti più rappresentativi per poi catapultare il pubblico in due vere camere arredate, decorate, e vissute in versione bambino e bambina.

nidi - GENERALE 2_

Battistella ha deciso, con il progetto NIDI, di scommettere su di una straordinaria rilettura della tradizionale cameretta. Le esigenze di gioco, studio e riposo dei bambini sono in continua evoluzione e NIDI vuole crescere con loro, sviluppando le migliori proposte di arredamento per diventare grandi con estro, fantasia e libertà. Letti, armadi, scrittoi, sedute, contenitori, complementi di arredo: elementi diversi, che si combinano in infinite soluzioni e che trovano nella varietà dei colori, delle finiture, dei tessuti e degli accessori gli spunti per dare vita a spazi di design allegri che stimolano la curiosità e l’immaginazione del bambino.

NIDI si caratterizza per uno sguardo consapevole al design del prodotto, una ricerca tecnologica e produttiva costanti e una particolare attenzione per la qualità dei materiali utilizzati quali il legno, la ceramica dipinta a mano e i tessuti naturali che permettono di progettare uno spazio dove i bambini prima, e i ragazzi poi, trovino il loro ambiente ideale per crescere proprio come all’interno di un nido. L’accuratezza nella scelta delle materie prime si ritrova anche nella serie di imbottiti ideati per la collezione NIDI: materassi, cuscini, pouf, biancheria per il letto e tappeti vanno ad articolare una proposta d’arredo completa e innovativa.

16 ROOM FIVE p80 pdf42a

Ambiente&Sicurezza: quell’aspetto green che piace a me!

Il rispetto per l’ambiente e per la salute della clientela assumono un ruolo fondamentale nella politica di Battistella: sono utilizzate vernici atossiche all’acqua e un sistema di laccatura opaca, entrambi certificati dal marchio Ecolabel. Una visione aziendale che, credendo nello stretto legame tra la qualità e l’impatto ambientale, sceglie di utilizzare processi produttivi poco inquinanti e materiali il più possibile riciclabili, adottando il sistema del Pannello Ecologico, per cui il processo produttivo segue il reimpiego di legno rigenerato che salvaguarda l’ambiente evitando l’abbattimento di alberi.

01_CAMELOT_p32a

02 room one pdf11a

03 room four pdf35a

BrandsFor momsKids fashionMoms FashionOnline shopsTravel

Baby Bottega – Flamingo party

DO YOU SPEAK ENGLISH? Click HERE for English text!

Some days ago we took part to the flamingo party at Baby Bottega, in Florence.

When an object or a space is designed with love, the results can only be fabulous.

This philosophy inspires Baby Bottega, an innovative store created by the passionate and creative mind of Daisy Diaz. Mom and Interior Designer from Miami, she specializes in the design and decoration of children’s bedrooms (in the US and Italy) .

Because of my job (the “true” one), the world of interior design is not totally foreign to me: I’m an engineer, I deal with building, systems and energy and in a side often I come in contact with this world. And often I meet people conceited and full of himself.

This time, in a magical ambience painted of pink and under the sweet gaze of the flamingos, I spoke with Daisy and immediately I was fascinated by her American accent, her mild-mannered, affable, gentle. Then I discovered that in her veins, as in those of my little Sissi, is flowing Latin blood…

Daisy’s project has grown quickly (just recently recognized as one of the Best Independent Lifestyle Boutique by Junior Design Award UK 2014) and now, in addition to the store in the center of Florence , also includes a practical e-commerce site and a new event space , la Botteghina , where every month little ones and their parents gather for flower design workshops , readings in English , events dedicated to children’s etiquette … Baby Bottega sells (online and in the store) a multitude of accessories, home decor and sought after gifts for children and mothers. Everything has been personally selected by Daisy according to her indispensable principles for children: safety, eco-sustainability, innovation and functionality.
There are so many brands that Baby Bottega discovered around the world and now offers its customers: from handcrafted wallpaper BIEN FAIT to those customized by LITTLE HANDS ILLUSTRATION as well as intelligent and entertaining products by PLAY & GO … all examples the of aesthetic and functional union of “love + design” that is the foundation of Daisy’s philosophy.
A passion supported by constant updating, which allows visitors to find not only brands such as Nobodinoz and Oeuf, true bestsellers loved by more and more people around the world, but also many new brands such as Playforever from England of which Baby Bottega is the first retailer in Italy.

The news that Daisy has presented to press and friends (have you seen the Periscope video?) are mainly about Aden + Anais, British brand famous for its cotton muslin swaddle (Sissi loves them, they have multiple uses also for a 3-years-and-a-half-old-girl!) who presented a preview of the clothing line (and that I will visit with pleasure also at Playtime Paris) …

Meri Meri, American brand with lots of objects for decoration and parties, but not only. I am literally in love with its jewelry: for me, not for Sissi. I mean … we will quarrel my purchases!

Tagà: a bike like those often seen in the Nordic countries … also converts into a stroller!

BuoKids, design objects and lamps, designed in Valencia. Oh, my Valencia (how did I live for five years without realizing how many beautiful things there were? I apologize that I was not a mom, at the time)

GioKit: an Italian idea, clothes that make happy mothers and children… they can color the drawings on the clothes with all their fancy: the rest is done by the washing machine! And then start over. Brilliant, right?

Catita Illustrations is a Spanish company specializing in decorations. I love its posters… in particular “What would Batman do?”

Here is my shopping that will be with us in our Parisian week…

Qualche giorno fa abbiamo partecipato al flamingo party di Baby Bottega, a Firenze.

Quando un oggetto o uno spazio è progettato con amore, il risultato non può che essere favoloso.

 

PAR_1545

Read More