Tutankhamun’s syndrome

Oggi voglio farvi ridere, o almeno sorridere…  Today I want to make you laugh or at least smile…

Da un po’ di tempo la mia adorata Sissi ha la Sindrome di Tutankhamun (nome che ho inventato io 😉 ), ossia decidere di andare a dormire (tardi, come al solito…) portando con sè nel letto tutto quello che visualizza negli ultimi 10 secondi prima di uscire dalla nostra stanza per andare nella sua. For some time my beloved Sissi has the Tutankhamun’s Syndrome (name I invented 😉 ), when we decide to go to sleep (late, as usual…) carrying with her in bed all that she sees in the last 10 seconds before exiting our room to go to her.

La nostra routine serale è sempre la stessa: ci mettiamo il pigiama e andiamo sul letto di mamma e papà a leggere un libro, ma si aggiunge sempre last second qualche giochino… mentre leggiamo cominciano richieste tipo bottiglietta di acqua (perchè beve come un cammello proprio prima di andare a dormire? figuriamoci quando toglieremo il pannolino, come faremo con tutti questi liquidi…), tazza di succo, ciuccio verde/blu/fucsia, altro libro, ecc… e va benissimo. Poi andiamo a scaldare un pochino di latte e la prendo in braccio per andare in camera sua… e qui, la mia cara Sissi diventa una piccola Tutankhamun: decide di andare nel suo metaforico sarcofago (un comunissimo lettino bianco con le barre e la sponda abbassabile) con tutto quello che vede. Our nightly routine is always the same: she wears her pajamas and goes to mom and dad’s bed to read a book, and she always adds some last second toy… while we read she begins to request a bottle of water (why does she drink like a camel just before going to sleep? I’m afrais of when she will leave the diaper… how could we manage all these liquids?), a juice cup, green/blue/fuchsia pacifier, another book, etc … and that’s fine. Then we go to warm up a little bit of milk and after doing this I take her in my arms to go to her room… and at this point, my dear Sissi becomes a small Tutankhamun: she decides to go to his metaphorical sarcophagus (a common white cot with bars) with everything she sees.

tutankEcco il tesoro di Tutankhamun…

Ad esempio ieri sera oltre lei (13 kg) ho dovuto caricare: biberon, ciuccio, libro di Spotty (non quello leggero, ma quello da 12 storie…), bottiglietta acqua, tamburo di Peppa Pig e relative bacchette… figlia mia, pensi forse di svegliarti alle 4 di mattina e metterti a suonare il tamburo, bere un sorso d’acqua e leggere una storia? Per fortuna che hai sempre dormito senza svegliarti mai! For example last night in addition to her (13 kg), I had to load: baby bottle, pacifier, Spot’s book (not the light, but the 12-stories one…), water bottle, Peppa Pig‘s drum with its sticks… oh my dear daughter, do you think maybe you wake up at 4 in the morning and sit down to play the drum, drink some water and read a story? Luckily you’ve always slept without waking up during the night!

E voi? Anche voi riscontrate la stessa “sindrome”? And you? Do you also encountered the same “syndrome”?

Per favore, ditemi che non sono la sola! Ahahah Please tell me I’m not alone! hahaha

Paola Agostini (sissi_mum)

Founder, director and editor in chief at SissiWorld

Photographer

https://www.sissiworld.net/aboutme/

You May Also Like

Kat Von D incinta: ”Non vaccinerò mio figlio e gli farò seguire una dieta vegana”. Le polemiche ai tempi dei social

Leave a little sparkle wherever you go: iglo+indi il nostro outfit e un progetto importante per UN Women

Festa della donna: sciopero sì o sciopero no?

Cinque

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.