Un weekend a Valencia: 5 chicche da non perdere

Un weekend a Valencia: ti rivelo i miei luoghi preferiti

Potrei parlarti de La Ciutat de les Arts i les Ciències , de L’Oceanografic, del Barrio del Carmen, del Bioparc, dei giardini lungo il vecchio letto del fiume Turia…
Questo però lo troverai in tutte le guide, i siti e blog di viaggi!

Visit Valencia: Jardines del Turia

Voglio raccontarti Valencia con gli occhi di chi ha vissuto per tanti anni qui!

Ecco i 5 luoghi che secondo me devi assolutamente visitare a Valencia, perché sono unici e valgono anche la pena dello spostamento!

L’Albufera

L’Albufera è un parco naturale importantissimo dal punto di vista della biodiversità e l’unico lago in tutta la Spagna. Una laguna, un luogo in cui l’acqua salata incontra quella dolce: splendida dal punto di vista naturalistico, sia per il birdwatching che per i romantici tramonti. Ma non solo! Se vuoi mangiare la paella originale e tantissimi tipi di riso davvero buoni (non i soliti menù turistici del centro storico che poco hanno di tradizionale) devi dirigerti verso El Palmar. Tieni a portata di mano questi indirizzi: Restaurante Nou Racó, Carretera del Palmar, 21 http://nouraco.com/ e Arroceria L’Estibador, Paseo de la Dehesa, 3, 46012 El Saler, http://www.lestibador.es/

Pagina Fb L’Estibador
Visit Valencia: El Saler

Se non hai l’auto puoi raggiungere la zona dell’Albufera in bus (con il numero 25, tarderete circa un’ora) e in tal caso ti consiglio di scendere alle fermate dell’Embarcadero o El Palmar e da qui proseguire con una passeggiata. In alternativa, c’è Albufera Bus turístic: una visita completa al Parco Naturale che include anche un’uscita in barca.

Visit Valencia

Museo IVAM

Se ami l’arte moderna non puoi perdere l’Institut Valencià d’Art Modern. Uno dei più importanti musei di tutta la Spagna, l’IVAM ha una collezione permanente che conta con 11.322 opere tra dipinti, sculture, disegni, foto, video, installazioni, ecc… Oltre a questa collezione, ogni anno ci sono varie esposizioni temporanee.

Il museo è aperto dal martedì alla domenica dalle 11 alle 19.30. Il ticket costa 6€ per gli adulti e 3€ ridotto. La domenica l’ingresso è gratuito! Trovi l’IVAM in Calle Guillem de Castro, 118, 46003 – Valencia.

IVAM

Il modernismo… anche a Valencia!

Quando leggi modernismo pensi alla Barcellona di Gaudì? Anche a Valencia troverai un bellissimo edificio modernista: si tratta del Mercado de Colón, opera del 1914 su progetto dell’architetto Francisco de Mora y Berenguer. Oltre a fare delle foto in questa splendida location (a Natale viene addobbato in maniera molto scenografica), troverai un mercato gourmet e tanti ristoranti, bar e pub. Tra questi ti consiglio una sosta alla Horchatería Daniel, un must per ogni valenciano dal 1949: si serve la tipica orzata assieme ai fartons, dolci tipici da inzuppare nella bibita dissentante. Il Mercado de Colón ha accesso da due vie: la Calle Cirilo Amorós e la Calle Jorge Juan.

Pagina Fb Mercado Colon
Pagina Fb Mercado Colon

Lo shopping come piace a noi

La prima volta che visitati Valencia era il lontano 2000: c’era ancora la peseta e il cambio un po’ favorevole mi fecero scoprire i vari Zara, Massimo Dutti, Oysho, ecc… il fast fashion non era ancora arrivato in Italia e Zara non produceva in Cina. Oggi fare shopping in Spagna da Zara non ha a mio avviso molto senso: il colosso Inditex vende online in tutto il mondo e la qualità diventa sempre più scadente stagione dopo stagione, mentre i prezzi aumentano.

Se ami lo shopping e magari ti sei appena rifocillato nel Mercado de Colón, a pochi passi troverai la Galeria Jorge Juan, al numero 21 di Calle Jorge Juan: una galleria commerciale con negozi, bar e ristoranti.

Mentre risalendo Calle Jorge Juan verso Calle Colón, troverai tante recenti aperture di negozi dal sapore internazionale come Maje, Sandro, Twin Set Simona Barbieri, Bimba&Lola. Per i vostri bimbi, al numero 28 di Calle Jorge Juan, troverete Tiendas Papos: tutti i brand internazionali e tante scarpe, tra cui le nostre amate Manuela de Juan e MAA. Arrivati a Calle Colón, basta attraversare la strada e trovare il department store più emblematico per la Spagna: El Corte Ingles.

Voglia di cibo italiano a Valencia: La Piazza

Quando si viaggia, ogni tanto hai voglia dei sapori di casa? Anche se ami provare il cibo locale, può accadere che i bambini abbiano voglia del cibo di casa, italiano: la famosa pasta al ragù, una pizza margherita, delle pennette al pomodoro. Piatti per noi banali che però sai benissimo quanto sia difficile trovare all’estero. O almeno: trovare che siano cucinati bene!

A Valencia non posso che consigliarti La Piazza: cucina italiana cucinata con amore e attenzione alla materia prima, ma da godere in stile spagnolo, vale a dire tirando tardi la sera, in un ambiente informale e spesso in belle e rilassanti terrazas (vale a dire tavoli all’aperto). Puoi scegliere tra ben 5 ristoranti de La Piazza, ma sicuramente quelli più vicini al tuo itinerario turistico saranno La Piazza Correos (vicinissimo alla splendida Plaza de L’Ayuntamiento, in Calle Correos, 7), La Piazza Aragón (vicina allo Stadio Mestalla, in Avenida Aragón, 23) e La Piazza CC Aqua (ubicata all’interno del Centro Commerciale Aqua, in Calle Menorca, 19, vicino a La Ciutat de les Arts i les Ciències). Nel nostro ultimo viaggio a Valencia, Sissi ha mangiato quasi tutti i giorni hamburger e spaghetti al ragù proprio a La Piazza!

Paola Agostini (sissi_mum)

Founder, director and editor in chief at SissiWorld

Photographer

https://www.sissiworld.net/aboutme/

You May Also Like

Estate in montagna nei boschi italiani: sai rispettarli?

Viaggiare sicuri in Italia: 8 mete per partire senza pensieri

Studiare ai tempi del Covid: la formazione a distanza non è mai stata così a portata di mano

Play the City diventa Play the World per viaggiare da casa

1 thought on “Un weekend a Valencia: 5 chicche da non perdere”

  1. Pingback: Pitti Bimbo 85: Children Fashion from Spain - Pronta per il tuo road trip alla scoperta della Collezione Primavera/Estate 2018? | SissiWorld Kids&Mums Fashion Beauty and Lifestyle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *